Strage di api per i pesticidi. Ecosistema in pericolo

Venezia – “Anche in Veneto continua la strage di api. Non intervenire sull’uso dei pesticidi può provocare danni enormi all’ecosistema”. A chiedere urgenti rimedi per tutto questo sono la deputata Silvia Benedetti e la consigliera regionale Patrizia Bartelle, entrambe del Movimento 5 Stelle, di fronte all’ennesima notizia della morte di decine di migliaia di api per avvelenamento ambientale.  “Queste stragi – sottolinea la parlamentare – dovrebbero rappresentare solo un ulteriore stimolo per indirizzare i governi a tutti i livelli ad intervenire per la messa al bando dei pesticidi dannosi per salute e ambiente, e per l’incentivazione di pratiche alternative sostenibili.”

“Esiste un grave problema – prosegue Bartelle – legato alla scarsa disponibilità di personale tecnico per verificare e monitorare questi episodi attraverso l’Istituto Zooprofilattico Veneto, interventi che vengono sistematicamente sacrificati per le poche risorse a disposizione del settore veterinario delle Ulss. Sarebbe fondamentale che venissero approfonditi seriamente questi casi di morie di colonie, soprattutto arrivando ad individuare l’agente inquinante”.

“Oltre a questo – concludono Benedetti e Bartelle – sarebbe il caso di monitorare seriamente i piani programmatici per l’uso dei pesticidi, individuandone la provenienza ed eventualmente le infrazioni, senza alcun tipo d’intransigenza. Oltre alle conseguenze che questo tipo d’inquinanti, evidentemente diffusi, possono provocare alla salute, bisognerebbe iniziare pensare a quello che la scomparsa delle api può provocare all’equilibrio di un intero ecosistema.”

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *