Telecamere di sorveglianza, immagine d'archivio
Telecamere di sorveglianza, immagine d'archivio

Nuovi occhi elettronici puntati su Vicenza

Vicenza – Da qualche settimana nuovi occhi elettronici sono puntati su Vicenza. Si tratta di sei telecamere di videosorveglianza urbana, di ultima generazione, fisse e orientabili, che sono state donate da Aspiag Service, concessionaria delle insegne Despar, Eurospar e Interspar per il Nordest. Questa donazione, che fa salire a 72 il numero di telecamere installate in città, è stata ufficializzata oggi nella riunione di giunta

Questi apparecchi, installati dalla società vicentina Saiv spa, avranno il compito di monitorare la zona tra viale Roma e piazzale De Gasperi, dall’ingresso di via Gorizia al vicino campo Marzo, viale Roma e l’ingresso sud del Giardino Salvi, e l’area di parco delle Fornaci.

Il valore complessivo del sistema di videosorveglianza, che comprende anche la progettazione e la realizzazione dell’impianto, le componenti tecniche hardware e software, è pari a 28 mila euro, a carico di Aspiag Service. Il canone di manutenzione, che è stato stimato in 1.200 euro all’anno, sarà invece a carico del Comune.

“Quella di oggi – ha sottolineato l’assessore alla sicurezza urbana del comune di Vicenza, Dario Rotondi – è una giornata importante, visto che per la prima volta un’azienda privata si impegna in modo significativo dal punto di vista economico per la sicurezza della città. L’interesse di Aspiag Service è indiretto: delle sei telecamere donate, infatti, solo una riprende in parte anche un supermercato Despar, perché si trova all’interno dell’area oggetto di controllo, mentre le altre monitorano spazi pubblici”.

“Aumenta – ha proseguito – la sorveglianza su viale Roma, una zona nevralgica del capoluogo, e al parco Fornaci, dove l’apertura di un nuovo ingresso nella recinzione esterna, sempre grazie ad Aspiag Service ha già portato benefici sia nell’uso dell’area verde da parte dei residenti sia scoraggiando il via vai di sbandati. A breve arriveranno altre telecamere in corrispondenza delle aree centrali della città, in modo da avere una copertura del territorio sempre più efficace”.

“Anche se una maggiore sicurezza delle aree coperte avrà indirettamente delle ricadute positive sui nostri punti vendita in viale Mercato Nuovo e in viale Roma – ha commentato Fabio Donà, direttore marketing di Aspiag Service -, la donazione di questo sistema di videosorveglianza da parte della nostra azienda avviene in un’ottica di interesse pubblico. E’ parte del nostro impegno a restituire valore ai territori e alle città in cui siamo presenti con i nostri negozi. Vogliamo fare la nostra parte perché Vicenza e tutte le città in cui operiamo siano sempre più sicure, accessibili e vivibili”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *