Senza categoria

Vicenza, al via Festambiente, ora a Campo Marzo

Vicenza – E’ tutto pronto per l’inizio di Festambiente Vicenza 2017, manifestazione organizzata da Legambiente insieme a diverse altre realtà associative del panorama vicentino e patrocinata dal Comune di Vicenza e dalla Regione Veneto. Il via a questa sedicesima edizione di Festambiente sarà dato mercoledì 28 giugno e quella di quest’anno sarà una manifestazione completamente rigenerata. sarà infatti ospitata a Campo Marzo, mentre in passato l’evento si teneva al Parco del Retrone. Quella di campo Marzo è infatti un’area più accessibile, centrale e meglio servita servita, che  tra l’altro Legambiente vuole contribuire a a rigenerare.

Il festival si concluderà poi il 2 luglio, cinque giorni dunque durante i quali si parlerà di rigenerazione territoriale attraverso progetti di mobilità, energia, resilienza. “Tratteremo anche – sottolinea una nota di Legambiente di rigenerazione delle relazioni sociali. Di  Economia circolare insomma, e di un sistema in grado di autoalimentarsi in maniera sostenibile per le varie parti in causa. A rendere possibile la realizzazione della festa ci sono ogni anno i partner che condividono con noi etica e obiettivi. Primo tra tutti Cooperativa Insieme, che della trasformazione dello scarto in risorsa ha fatto il suo slogan”.

Per quanto riguarda il programma, ogni informazione è sul sito www.festambientevicenza.org. Tra gli appuntamenti più importanti da segnalare le conferenze, nelle quali saranno affrontati, con la popolazione di Vicenza e del territorio, temi urgenti, caldi e di particolare rilievo, sia a livello nazionale, che locale. “Inizieremo parlando proprio di rigenerazione e innovazione – sottolinea Legambiente -, per tornare poi al tema delle emergenze umanitarie, aggiungendo un contesto molto importante: quello dei cambiamenti climatici, che spesso le determinano. Continueremo parlando di mobilità, di come la vediamo nel futuro, e del cibo: chi controlla quello che mangiamo, creando così un preciso impatto sull’ambiente e la società? L’ultimo appuntamento è dedicato alla Pedemontana Veneta. Faremo il punto della situazione e valuteremo le proposte alternative”.

Un ultimo sguardo merita darlo agli spettacoli musicali live proposti direttamente dall’organizzazione: non solo un live ogni sera ad orario aperitivo (18) presso l’Osteria del festival, ma anche tutta una serie di importanti spettacoli che si succederanno sul palco principale: la prima serata sarà dedicata proprio a un gruppo che realizza e suona esclusivamente strumenti costruiti con materiale di riciclo, la Gaudats Junk Band, che proporrà suoni spaziando dal soul, al pop, il tutto in salsa “junk”. Ma non meno importanti sono gli altri artisti che si esibiranno durante i cinque giorni.

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button