Breaking News

Vicenza, “Luci delle stelle” al Teatro Olimpico

Vicenza – Giunge al termine il prossimo venerdì 26 maggio, a Vicenza, la stagione concertistica di Incontro sulla tastiera. Ad andare in scena, al Teatro Olimpico, alle 21, sarà  “Luci delle stelle”, un inedito spettacolo di musica, canto e danza, con cinque giovani talenti in carriera del nostro territorio. Protagonisti saranno infatti il tenore Cristian Ricci, le pianiste Fiamma Velo e Silvia Carta, il giovane violoncellista Ivo Martinenghi e l’altrettanto giovane ballerina Ottavia Ancetti, attualmente junior artist nella compagnia Ajkun Ballet di New York.

Proporranno brani e arie d’opera celebri, ma anche composizioni originali di Fiamma Velo, il cui percorso professionale si sta sviluppando soprattutto in Spagna. I brani che proporrà nel concerto sono tratti dall’album uscito lo scorso ottobre per Sony Music Italia, intitolato “Camminando in Riva al Mare”.

“Abbiamo celebrato i nostri quarantun’anni in musica nel modo migliore – ha sottolineato con un sorriso Mariantonietta Righetto Sgueglia, direttrice artistica di Incontro sulla tastiera  –. Anche in questa stagione riusciti nel duplice obbiettivo che da sempre guida i nostri sforzi, proponendo, da un lato, realtà del nostro territorio che meritano di essere sostenute e incoraggiate, capaci di esprimere grandi doti e che possono portare la qualità delle nostre scuole ben oltre i confini della provincia e della regione, ed al tempo stesso abbiamo portato sui palcoscenici berici proposte di matrice internazionale, strettamente legate al mondo dei giovani musicisti”.

“Sono giovani leve di grandissimo valore – ha aggiunto – che abbiamo fatto esibire a Vicenza grazie alla collaborazione di realtà preparatorie di caratura internazionale con cui collaboriamo da anni, dando così al pubblico vicentino la possibilità di conoscere e apprezzare stelle nascenti del concertismo mondiale. Quarantun’anni che ci rendono orgogliosi e che ci hanno aiutato ad affermare il nostro ruolo di promozione musicale in città. Ci siamo ricavati un posto di rilievo, anno dopo anno, con fatica e lavoro, ottenendo la fiducia delle istituzioni pubbliche e private, che si sono spesso entusiasmate tanto da garantirci una partnership fissa nei nostri cartelloni”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *