Breaking News
L’assessore Filippo Zanetti mostra una carta di identità elettronica
L’assessore Filippo Zanetti mostra una carta d'identità elettronica

Vicenza passa alla carta d’identità elettronica

Vicenza – “Finalmente il Ministero dell’interno ha consentito anche a Vicenza di rilasciare la carta d’identità elettronica, innovazione che i cittadini attendevano da tempo. Sono numerosi i vantaggi dal cambio di formato del documento, ma è indubbio che le procedure per l’ottenimento risulteranno più complesse e che il costo sarà più elevato”. Così l’assessore alla semplificazione e innovazione del Comune di Vicenza, Filippo Zanetti, mostrando oggi proprio una carta d’identità elettronica rilasciata dal Comune di Venezia, che ha avviato la procedura prima di Vicenza in quanto scelta dal Ministero dell’interno come ente sperimentatore.

La carta d’identità, che potrà essere richiesta all’Ufficio anagrafe a partire dal 3 luglio, è una scheda con all’interno un microchip, una sorta di carta d’identità evoluta, e un Nfc, chip di prossimità che consentirà di vedere il contenuto del documento semplicemente avvicinandolo per esempio ad un telefonino o ad un qualsiasi dispositivo abilitato alla lettura. All’interno ci sarà la fotografia, la scansione delle impronte digitali, il codice fiscale e le informazioni anagrafiche. Ci sarà anche un certificato per l’identità digitale, con un pin che consentirà di utilizzare il documento come carta nazionale dei servizi.

“Le procedure, purtroppo – ha aggiunto Zanetti -, saranno complicate. Per ottenere la carta si dovrà portare in Comune una chiavetta usb contenente la fototessera digitale oppure una fototessera cartacea che verrà scansionata, come le impronte digitali dei due indici. Il macchinario produrrà un modulo che verrà firmato dal cittadino. Anche la firma verrà scansionata e sarà contenuta all’interno della carta. La carta verrà poi spedita ai cittadini dall’Istituto poligrafico dello Stato nei 15 giorni successivi. Inoltre, con la carta d’identità elettronica, si potrà ottenere lo Spid (unico nome utente e password per accedere ai servizi della pubblica amministrazione). Le potenzialità della carta saranno comunque molte, e in fase di utilizzo la semplificazione delle procedure sarà evidente. Ritengo, inoltre, che in futuro la fase di rilascio sarà snellita”.

Il costo della carta sarà di 22 euro contro gli attuali 5,40 euro per la carta d’identità cartacea. La somma di 22 euro è composta da una quota di diritti di segreteria che andrà allo Stato, pari a 13,76 euro più Iva, cioè 16,79 euro, a cui si aggiungono i diritti di segreteria del Comune di Vicenza di 5,15 euro. Il totale dà 22,19 euro ma,per agevolare i cittadini e gli operatori, si è deciso di arrotondare a 22 euro. I 19 centesimi di ammanco per il comune saranno compensati dal risparmio nella stampa delle tessere cartacee.

In caso di smarrimento, furto e deterioramento della carta di identità elettronica, verranno chiesti 27 euro. “E’ importante ricordare che – ha raccomandato l’assessore -, poiché la carta non verrà rilasciata immediatamente, è bene recarsi all’ufficio anagrafe con almeno 15 giorni d’anticipo rispetto alla scadenza della propria carta. Per tutto il mese di giugno verrà rilasciata la carta d’identità cartacea. Dal 3 luglio si potrà richiedere, previa prenotazione on line, il rilascio di quella elettronica”. La carta d’identità cartacea continuerà ad essere rilasciata dalle ambasciate per i residenti all’estero e per i casi di estrema urgenza.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *