Vicenza

Vicenza, 18esima edizione per il Riviera Folk Festival

Vicenza – Ha raggiunto la maggiore età il Riviera Folk Festival. Quella in programma dal primo al 4 giugno nel quartiere di Santa Croce Bigolina, a Vicenza, è infatti la 18esima edizione del festival estivo, ad ingresso libero, che farà da apripista alle altre manifestazioni sostenute dall’ufficio politiche giovanili del Comune, vale a dire Weekender from disco to disco, Lumen festival, Ferrock e Jamrock.

Tornando al Riviera folk, che si svolgerà nel parco di Via Turati e nell’area parrocchiale Santa Croce Bigolina, il programma dell’evento prevede quattro giorni di concerti gratuiti, dj set, dimostrazioni sportive e motoristiche e stand enogastronomici. Nel dettaglio, giovedì primo giugno ci sarà il dj set de LaGiò. Presente, per inaugurare la manifestazione, anche una nutrita rappresentanza di vespisti del Vespa Club Vicenza. Seguirà il primo live con The Wanderer, progetto nato all’ombra dei Berici con influenze tra il genere americano e l’indie folk. Gli headliner della serata saranno i bresciani Hell Spet, con il loro esplosivo mix di country punk.

Venerdì 2 giugno spazio a Breeoze Dj e poi al concerto aperitivo della Bulldozer Band, che proporrà i migliori brani dei film di Bud Spencer e Terence Hill. Il palco principale si accenderà con le canzoni del duo The Aroostercrats, un violinista polacco e un chitarrista australiano, veronesi d’adozione. Poco prima delle 23 si apriranno le danze con la band canadese The Real McKenzies, dal coinvolgente original celtic punk.

Nel tardo pomeriggio di sabato 3 salirà sul palco il vicentino Zabriski. Ad orario di cena spazio alle selezioni musicali di Perez Dj mentre sugli schermi verrà proiettata la finale di Champions League tra Juventus e Real Madrid. Chiuderanno la serata i Bomba Titinka e il loro spumeggiante elettroswing. Per finire, nel pomeriggio di domenica 4 giugno il ritrovo è all’osteria all’Albera Morta per ballare con The Franky Suleman Show. Dopo cena salirà sul palco principale il folk blues di Phill Reynolds. Chiuderà la diciottesima edizione del festival il concerto dei palermitani 12Bbr.

“Questo festival – ha commentato il consigliere comunale delegato alle politiche giovanili, Giacomo Possamai – è una delle feste rock più longeve della nostra città e sempre più uno dei veri punti di riferimento dell’estate vicentina. Il merito è del gruppo di volontari dell’associazione Uorra Uorra, che riescono ad abbinare grande qualità musicale ad una cucina tradizionale che caratterizza da sempre la festa”.

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Back to top button