Il complesso edilizio di Borgo Berga, a Vicenza, visto dall'alto
Il complesso edilizio di Borgo Berga, a Vicenza, visto dall'alto

Unesco, Ferrarin (M5S) “Stop a Borgo Berga”

Da Daniele Ferrarin, portavoce consigliere comunale a Vicenza per il Movimento 5 Stelle, riceviamo e pubblichiamo

*****

Vicenza – Icomos, organismo che affianca l’Unesco nella valutazione dei siti, ha prodotto una relazione dopo l’attività ispettiva svoltasi a Vicenza a fine marzo. Il documento è ancora ufficioso e non è stato trasmesso ufficialmente alle forze politiche del Consiglio Comunale. Il vice sindaco Bulgarini, in campagna elettorale per la nomina a primo cittadino, proclama vittoria e riaccende la polemica (non dovrebbe mostrare equilibrio?) con associazioni, movimenti, cittadini colpevoli a suo dire di aver “tifato” a favore dell’esclusione di Vicenza dalla lista del patrimonio mondiale. Bulgarini, come è noto, ha la memoria corta e dimentica che le varie attività ispettive di Icomos e Whc sono avvenute proprio grazie alla mobilitazione di chi lui intende criminalizzare.

Daniele Ferrarin
Daniele Ferrarin

Le segnalazioni a Parigi sono servite a sensibilizzare l’Unesco su quanto stava accadendo a Vicenza. Se fosse stato per lo stesso vicesindaco le prescrizioni poste da Icomos al fine di tentare una strada alternativa rispetto all’esclusione non sarebbero mai state prodotte non essendosi mai impegnato, come amministratore e cittadino di Vicenza, per far conoscere le scelte urbanistiche scellerate che costituiscono la causa principale dei danni al patrimonio culturale, Unesco e non solo.

Il Movimento Cinque stelle di Vicenza nel confermare che l’amministrazione Varati- Bulgarini è pienamente responsabile quanto le amministrazioni precedenti per la dissennata programmazione urbanistica della città, in attesa della valutazione del documento ufficiale, invita la giunta comunale, come impegno verso l’Unesco e la città, a condurre tutte le iniziative necessarie al blocco dei lavori del sito di Borgo Berga.

​Va ribadito che per quanto riguarda il caso di Borgo Berga, l’unica a dover dire la parola conclusiva è la magistratura, nei vari livelli di giudizio. Nel frattempo è necessario un provvedimento di autotutela sulla scorta delle indicazione date da Icomos nella relazione ispettiva.

Daniele Ferrarin – Portavoce consigliere comunale Movimento 5 Stelle Vicenza

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Aggiorna le impostazioni di tracciamento della pubblicità