Senza categoria

Studenti al lavoro sui mutamenti climatici

Chiampo – Sono dodici gli istituti secondari di primo grado che hanno partecipato all’iniziativa di sensibilizzazione sui problemi climatici “Olimpiadi del Clima”, promossa ormai da quattro anni dal Consorzio Arica, coinvolgendo quasi 1.500 ragazzi. Le scuole coinvolte sono gli istituti comprensivi di Arzignano 1, Arzignano 2, Chiampo, Cologna Veneta, Altissimo e San Pietro Mussolino, Lonigo, Montebello e Gambellara, Brendola, Montecchio Maggiore 1, Montecchio Maggiore 2 e Trissino.

Si tratta di un percorso didattico che punta i riflettori sull’educazione ambientale e l’impatto delle attività umane sull’ecosistema. Un progetto che mira alle nuove generazioni, per rendere i ragazzi consapevoli delle sfide che vanno affrontate soprattutto in tema di mutamenti climatici. Saranno loro, infatti, maggiormente costretti, in un futuro prossimo, a pagare le conseguenze del modello di sviluppo socio industriale che ha caratterizzato gli ultimi due secoli della nostra storia.

L’iniziativa si è concentrata attorno al problema del ciclo dell’acqua che sta subendo significativi mutamenti, con conseguenze gravi tra le quali il rischio, in alcune zone, di lunghi periodi di siccità e, in altre, precipitazioni eccessive concentrate in lassi brevi di tempo. Il progetto tende a sottolineare le responsabilità che ha avuto l’uomo in tutto questo e individuare le possibili soluzioni, ancora attuabili con un coinvolgimento collettivo.

E stata anche consegnata agli studenti una guida pratica con la quale sono chiamati individuare e valutare le loro emissioni di Co2 e quelle delle loro famiglie, sopratutto per quanto riguarda il riscaldamento delle abitazioni, ma anche in merito all’utilizzo di energia elettrica e ai trasporti da casa a scuola. La guida è completa di una scheda di individuazione delle possibili conseguenze legate al ciclo dell’acqua, per rendere consapevole ciascuno del proprio impatto sull’ambiente.

L’ideazione di piccoli progetti per la ricerca di possibili soluzioni sarà premiata domani, 26 maggio, con l’assegnazione di tre premi da mille euro, presso la sede di Acque del Chiampo Spa, da parte di Antonio Mondardo, presidente di Arica, di Giorgio Gentilin, sindaco di Arzignano e presidente del Consiglio di bacino e da parte dell’amministratore unico di Acque del Chiampo Spa, Alberto Serafin.

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Ti potrebbe interessare...
Close
Back to top button