Breaking News

Schio, contributi per cambio caldaia e bonifica amianto

Schio – Sostituzione delle vecchie caldaie e smaltimento di manufatti contenenti amianto. Per queste operazioni il Comune di Schio mette a disposizione, tramite due bandi, 60 mila euro di contributi a fondo perduto. Per la precisione, 40 mila euro saranno destinati alla sostituzione di generatori di calore con altri ad alta efficienza energetica e meno inquinanti, e altri 20 mila andranno invece a sostenere interventi di rimozione, raccolta, trasporto, smaltimento presso impianti autorizzati e sostituzione di coperture di amianto.

I due bandi sviluppano nel concreto la politica ambientale del comune scledense, incentivando investimenti che i privati possono compiere sul fronte del risparmio energetico e della salvaguardia della salubrità dell’aria e della salute pubblica. Entrambi i contributi sono cumulabili con le altre forme di incentivi statali, che vanno dal 50% per lavori di ristrutturazione al 65% nel caso di lavori che portino ad una riqualificazione energetica dell’immobile.

Gli interessati dovranno compilare il modulo dedicato (relativo alla sostituzione della caldaia o alla rimozione dell’amianto) pubblicato sul sito del Comune di Schio e presentare, entro il 30 settembre, la richiesta di contributo via posta elettronica certificata, all’indirizzo schio.vi@cert.ip-veneto.it, a mano, allo sportello QuiCittadino, in piazza Statuto (aperto dal lunedì al sabato, dalle 9 alle 13, e il giovedì dalle 9 alle 18), oppure tramite posta raccomandata. Per ulteriori e più complete informazioni, si consiglia di visitare le pagine dedicate ai rispettivi bandi (cambio caldaia e bonifica amianto).

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *