Senza categoria

Montecchio Maggiore abbraccia la “Mille miglia”

Montecchio Maggiore – E’ previsto per giovedì 18 maggio il passaggio, a Montecchio Maggiore, della prima tappa, la Brescia – Padova, dell’edizione 2017 della Mille Miglia 2017, la famosa gara per auto d’epoca giunta alla 35esima edizione. Partite da Brescia mercoledì 17 maggio, le auto raggiungeranno Roma, per poi fare ritorno nel capoluogo di provincia lombardo, il 21 maggio. Le più belle auto della storia sfileranno lungo le vie del centro di Montecchio, dove è previsto l’unico controllo orario della tappa. Questo significa che le vetture si fermeranno per alcuni minuti e gli appassionati avranno il tempo di ammirarle da vicino in tutto il loro splendore.

Per quanto riguarda, in dettaglio, il percorso individuato, le auto giungeranno dalla strada regionale 11 e svolteranno verso il centro alla cosiddetta rotatoria “del cavallo”. Percorreranno viale Europa, via dei Trozi, via 4 Novembre, via Roma, di fronte al municipio, e attraverseranno piazza Marconi, dove è fissato il controllo orario. Proseguiranno poi lungo via De Gasperi, sfileranno davanti a Villa Cordellina Lombardi ed entreranno nel territorio comunale di Sovizzo per poi raggiungere Vicenza.

Le prime ad arrivare in centro, alle 16,20, saranno le cento Ferrari e le cinquanta Mercedes moderne del tributo dedicato alle due storiche case costruttrici. Alle 17,55 è invece previsto l’arrivo della prima vettura della Mille Miglia storica. L’ultima auto in gara lascerà piazza Marconi attorno alle 21. Tra i personaggi famosi, alcuni dei quali in incognito, che parteciperanno alla corsa, ci sarà anche Gianni Morandi, al volante con il numero 14 di una O.M. 665 Sport Superba 2000 del 1929. Proprio per consentire il passaggio della Milla miglia, si renderanno necessarie alcune modifiche temporanee alla viabilità, che possono essere consultate a questa pagina.

“Che il centro della città sia stato destinato al controllo orario – ha sottolineato il vicesindaco e assessore allo sport Gianluca Peripoli – è qualcosa di fantastico, perché permetterà di toccare con mano il valore storico di questa manifestazione, che è sempre stata la corsa del popolo. L’appello è di venire tutti in piazza, per vivere insieme questa grande emozione”.

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button