Breaking News

Montecchio, contributi per le facciate degli edifici

Montecchio Maggiore – Stanziati dal Comune di Montecchio Maggiore dei contributi economici a favore della riqualificazione delle facciate degli edifici di Alte Ceccato. Dopo essere intervenuta a favore delle aree centrali della città e di viale Stazione, l’amministrazione comunale castellana ha infatti emesso un nuovo bando per questi interventi nell’area delimitata da via Archimede, via Mascagni, Strada Regionale 11 e viale Stazione, con l’esclusione degli edifici che si affacciano su quest’ultima via, proprio perché interessati dal precedente bando. Fino all’esaurimento della disponibilità di 40 mila euro stanziata in bilancio, il Comune concederà un contributo per domanda pari al 30% (Iva inclusa) della spesa sostenuta, fino ad un massimo di 4.500 euro.

L’intervento dovrà rispettare gli strumenti urbanistici vigenti, riguardare la sistemazione o il ripristino di facciate degli edifici (quindi intonaci, colori, grondaie, serramenti esterni), dovrà essere rispettoso dell’uso dei materiali e delle tecniche di posa tradizionali e dovrà riguardare l’intera facciata. Il regolamento e il modulo di adesione sono disponibili sul sito dell’amministrazione comunale o all’Urp, in municipio. Per partecipare ci sono 120 giorni di tempo dalla pubblicazione sull’albo pretorio, avvenuta il 5 maggio.

“Cerchiamo di aiutare i nostri concittadini a rendere più decorosa e bella la nostra città – ha sottolineato il sindaco, Milena Cecchetto, – sostenendoli con un contributo finalizzato alle loro abitazioni. Tante volte, una semplice pennellata di colore può cambiare l’aspetto di un quartiere”.

“Come avevamo promesso – ha aggiunto l’assessore all’edilizia privata, Gianfranco Trapula, – l’azione dell’amministrazione per riqualificare la nostra città, iniziata nella zona centrale di Montecchio soggetta ai piano di recupero, continua ora nella zona di Alte Ceccato, un’area molto popolosa e importante, che in alcune aree ha bisogno di una riqualificazione edilizia che sarà stimolata e aiutata da questi contributi”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *