Sport

Calcio, il Vicenza a Cittadella per sperare ancora

Vicenza – “Abbiamo solo un risultato a Cittadella, e dobbiamo crederci visto che non c’è la matematica. Voglio una prova di grande orgoglio, finché non c’è la matematica non bisogna mai mollare”. E la matematica dà ancora speranza al Vicenza in effetti, ed una vittoria domani in quest’altro derby veneto (fischio d’inizio alle 15) potrebbe certamente riaprire la partita e consentire ai biancorossi di giocarsi la salvezza nell’ultimo impegno di campionato, quello successivo, in casa contro lo Spezia o nei play out.

L’importante è crederci, ha ragione Torrente, l’allenatore, che ha pronunciato questa mattina le parole con cui abbiamo aperto, nel consueto pre partita con la stampa. Certo è che l’impresa richiede carattere e impegno, e non sarà facile per il Vicenza, terz’ultimo in classifica, spuntarla sul campo del Cittadella, posizionato ai piani alti (è al quinto posto) ed ancora in corsa per i play off. Per il Lane è infatti soprattutto un problema di carattere, almeno a leggere le ultime due partite, due sconfitte che potevano certo essere evitate.

Ne è convinto anche Torrente, che ricorda come, in un campionato difficile e lungo come è quello di Serie B, occorra soprattutto personalità. In questo senso, ha aggiunto il tecnico, è servito il ritiro degli ultimi giorni. Per quanto riguarda la partita di domani, “ci vorrà equilibrio – ha sottolineato -, dinamismo e aggressività. Ma anche saper ragionare. Mentalmente dovremo essere più liberi di giocare e andare con la cattiveria giusta”.

“Voglio una squadra – ha concluso il tecnico biancorosso – che lotti e che abbia un senso di responsabilità per la maglia. Devono avere rispetto per i 115 anni di storia del Vicenza, per loro stessi e per il nostro futuro. Ci vuole una prestazione, ci vuole coraggio e personalità, e scrollarsi di dosso ansie e paure”.

La nostra diretta web

Questi i convocati del Vicenza per la trasferta di Cittadella:

  • Portieri: Costa, Dani, Vigorito
  • Difensori: Adejo, Bianchi, Bogdan, D’elia, Esposito, Pucino, Zaccardo
  • Centrocampisti: Bellomo, Gucher, Rizzo, Signori, Urso
  • Attaccanti: Cernigoi, De Luca, Ebagua, Giacomelli, Orlando, Siega, Vita, Zivkov

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Back to top button