Breaking News

Buca le gomme delle auto per vendetta. Denunciato

Marostica – “Buca le gomme delle auto per vendetta: rintracciato e denunciato dai Carabinieri di Marostica – E’ stato denunciato, dai carabinieri di Marostica, per danneggiamento aggravato continuato, un uomo di 58 anni, A.K. sono le sue iniziali, di origine albanese ma residente a Marostica. Negli ultimi mesi erano giunte infatti, alla stazione marosticense dei carabinieri, varie querele dal direttore e da una dipendente del supermercato “Prix Quality” di Via Scremin, nelle quali si lamentavano di aver subito la foratura degli pneumatici delle loro autovetture. Queste forature, avvenute a febbraio, marzo e maggio, venivano accertate di origine dolosa dai carabinieri.

Secondo l’esame degli uomini dell’Arma difatti si trattava di oggetti appuntiti quali cacciaviti o coltelli, inseriti con forza e decisione, quasi a indicare una volontà ritorsiva, una vendetta insomma. Le ricerche dei militari sono state da subito serrate, non potendo per altro escludere escalation di violenza sarebbero potute andare oltre il semplice danneggiamento. Esclusa anche, dopo le prime analisi, la possibilità che i danneggiamenti fossero casuali, visto che entrambi hanno provato a spostare le autovetture durante la sosta dell’orario lavorativo.

L’attenzione dei carabinieri si è quindi spostata su un episodio del gennaio scorso, quando il direttore e la dipendente del Prix hanno allertato la stazione di Marostica per un tentato furto di generi alimentari, fatto per cui il responsabile viene denunciato. Era appunto l’albanese 58enne, che è stato dunque attentamente monitorato e  bloccato il 18 maggio mentre si allontanava proprio dal parcheggio del Prix.

Il soggetto, in stato di evidente agitazione, è stato perquisito e gli sono stati trovati addosso un coltello ed un cacciavite compatibili con i danneggiamenti. Pressato dalle domande dei carabinieri, A.K. alla fine ha confessato di aver forato le gomme delle autovetture per vendicarsi di essere stato denunciato per il tentato furto di gennaio, a suo dire di scarsa importanza.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *