Breaking News

Bassano, presente e futuro della polizia locale

Bassano del Grappa – Sviluppo dei sistemi “mobile” con smartphone e tablet, sviluppo delle sinergie con le forze dell’ordine del territorio, sinergia del comando polizia locale con i servizi sociali del comune, per situazioni di marginalità e problemi di sicurezza, con il Suap, per concessioni e controlli vari, con l’anagrafe e ufficio ambiente. E ancora installazione, in diversi punti della città, di sistemi per il controllo di veicoli sospetti e sviluppo della remotizzazione del semaforo di Carpanè, che consentirà, con adeguati strumenti informatici, la gestione dei tempi del rosso e del verde direttamente dalla centrale operativa, in tempo reale, in base alle code presenti in quel momento all’incrocio.

Sono alcuni degli obiettivi, che vanno nella direzione di una maggiore sicurezza per i cittadini, che l’amministrazione comunale di Bassano del Grappa mira a raggiungere, in sinergia con la polizia locale, nei prossimi mesi e, comunque, entro il 2018. Ad illustrare queste attività è stato l’assessore alla sicurezza, Angelo Vernillo, nel corso di un incontro durante il quale sono stati anche resi noti i dati del bilancio annuale del Comando di polizia locale.

Proprio a questo proposito, spulciando il dossier presentato, si nota un evidente aumento delle violazioni al codice della strada (che sono passate da 14.939 a 17.545), ma in realtà il dato è così elevato perché comprende anche le infrazioni dei comuni della Valbrenta, essendo il 2016 il primo anno effettivo di attività del comando intercomunale. Considerando infatti solo la quota di Bassano, rispetto al 2015, le violazioni sono diminuite del 10,5%. Un decremento dovuto, per la maggior parte, al calo delle violazioni di accesso alla Ztl.

Grosso aumento, in percentuale, degli episodi accertati di guida in stato di ebbrezza alcolica (+137,5%, da 16 a 38 gli episodi registrati), dovuto soprattutto all’attività esterna serale, che si intensifica nel periodo estivo. Anche per quanto riguarda i casi di eccesso di velocità l’incremento è considerevole (305 nel 2015 e 3.242 nel 2016) ed è collegato alle infrazioni registrate dall’autovelox di Rivalta.

A proposito, invece, degli episodi di mancata revisione dei veicoli, registrati da un apposito strumento di lettura targhe, si è registrato un piccolo aumento (724 casi scoperti nel 2016 contro il 656 nel 2015). Sono diminuiti i casi di guida con documento non valido (-31,4%) e quelli di veicoli con targa irregolare (-51,6%).

“Nel complesso – ha sottolineato Vernillo- i numeri dimostrano il grande impegno dei nostri operatori di polizia locale. Le ore di servizio esterno sono infatti passate dalle 29.132 del 2015 alle 30.277 dell’anno scorso, ma se confrontate con le 26.276 del 2014, si nota un aumento di circa quattromila ore di servizio in due anni. Questo grande risultato è stato raggiunto nonostante via sia una costante riduzione del personale”.

Sempre considerando il carico di lavoro, le ore di servizio notturno, dalle 21 alle 6, sono cresciute del 21,6%, passando da 1.140 a 1.386, ed anche le ore di presenza nei quartieri hanno subito un incremento: dalle 3.198 del 2015 si è infatti arrivati alle 4.092 del 2016 (nel 2014 sono state 2.198).

Ilaria Martini

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *