Breaking News
Il carcere di Vicenza
Il carcere di Vicenza

Agenti penitenziari, Berlato: “Canoni alloggi più equi”

Venezia – “Invitiamo la giunta regionale del Veneto ad intervenire presso il governo affinché vengano eliminate situazioni di disparità, tra le varie amministrazioni carcerarie, nello stabilire i canoni relativi agli alloggi messi a disposizione per gli agenti penitenziari. Così il consigliere regionale di Fratelli d’Italia Alleanza Nazionale, Sergio Berlato, che ha presentato in proposito una mozione in consiglio regionale . Secondo Berlato, la situazione attuale, “emersa in vari casi ed evidenziata in modo emblematico da un contenzioso nel carcere di Padova, sembrerebbe la conseguenza di una procedura interpretativa non corretta della normativa nazionale che dal 2006 si basa su un decreto ed una successiva nota ministeriale del 2014”.

“Più precisamente – continua Berlato –, in diversi casi, nel calcolo dei canoni, l’amministrazione competente imporrebbe un’applicazione aritmetica che tiene conto esclusivamente della tariffa moltiplicata per la metratura degli alloggi. Questo sistema parrebbe iniquo, perché non seguirebbe le indicazioni stabilite dal capo dipartimento dell’amministrazione penitenziaria che prevede che, per i canoni e le quote forfettarie, siano tenute in considerazione le condizioni degli alloggi, la loro ubicazione, la logistica ed i relativi servizi”.

“Questa mozione – conclude il consigliere regionale, – nel suo contenuto più tecnico, va a rafforzare un’azione di sostegno ed attenzione nei confronti del personale dell’amministrazione penitenziaria che già abbiamo intrapreso tramite un’altra mozione presentata a gennaio del 2016, riguardante la necessità di migliorare le condizioni lavorative dei nostri agenti. E’ questa una categoria che va valorizzata, per il delicato ed impegnativo compito che svolge quotidianamente.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *