Breaking News
L’esultanza di Orlando dopo il terzo gol
L’esultanza di Orlando dopo il terzo gol

Un buon Vicenza batte il Novara al Menti

Vicenza – Vittoria molto pesante quella ottenuta dal Vicenza, ieri sera, davanti al proprio pubblico, alla quale fa da contraltare la seconda sconfitta consecutiva per il Novara. Un vittoria che i biancorossi hanno ottenuto soprattutto grazie al carattere ed al cuore, gettato oltre l’ostacolo dopo che i piemontesi erano passati in vantaggio in modo piuttosto casuale. Il primo tempo infatti è stato tutto biancorosso, con una partenza in quarta della squadra di casa, che si resa pericolosa fin dai primi minuti ed ha costruito una gran mole di gioco.

Tuttavia, nel primo frangente in cui il Novara si è portato avanti, complice forse un momento in cui i biancorossi avevano tirato un po’ il fiato, è arrivata la beffa del gol degli ospiti. A buttarla dentro è stato Macheda. Dopo una fase iniziale di stordimento però il Vicenza ha ben reagito e il pareggio non ha tardato ad arrivare. E’ stato Ebagua a ridare il sorriso ai tanti tifosi biancorossi che ieri hanno riempito il Menti.

Ed a questo punto si è visto un bel Vicenza. Per la cronaca dettagliata dell’incontro, rimandiamo come sempre alla nostra diretta web, limitandoci a segnalare che il secondo tempo, specialmente nella sua seconda parte, è stato una specie di tiro al bersaglio da parte dei biancorossi nei confronti del portiere novarese Da Costa. A segno sono andati Bellomo e Orlando, quest’ultimo con un tiro incredibile, da grande distanza, forte e preciso, che ha lasciato di stucco gli avversari.

E non era finita lì, perché il Vicenza ha costruito poi svariate altre occasioni, dimostrando solidità di squadra e buone individualità. La risalita in classifica è dura, certo, e mancano solo quattro partite, ma se viene trovata un po’ di continuità e non si perde la concentrazione ci si può sentire autorizzati all’ottimismo. Perfino per il prossimo impegno, il primo maggio, nel derby più caldo, quello contro il Verona, al Bentegodi.

Un commento

  1. La vittoria porta entusiasmo e fa morale ma non perdiamo la concentrazione! La strada ora si fa dura
    e mi auguro che i giocatori siano consapevoli cosa significherebbe una retrocessione… e Vicenza e i
    tifosi non lo meritano.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *