Breaking News

A Thiene il tribunale arriva a domicilio

Thiene – Il tribunale arriva a domicilio. Dopo Bassano del Grappa, Valdagno, Asiago, Arzignano e Vicenza, a giorni anche a Thiene sarà infatti attivo un servizio che, tramite videoconferenza, permetterà ai cittadini di accedere al tribunale. Nel dettaglio, il protocollo che regolamenta questa nuova possibilità stabilisce che per le materie legate alla protezione giuridica e all’amministrazione di sostegno, quindi per persone in stato di fragilità, il Comune fornisca non solo accompagnamento nella gestione della pratica, ma supporti il giudice nell’esame della persona tramite la videoconferenza.

In pratica chi ha difficoltà di movimento, come ad esempio anziani e disabili, non sarà più costretto a recarsi di persona in tribunale, ma sarà il tribunale a raggiungerlo, dovunque si trovi, nella propria abitazione o anche in casa di riposo. Il protocollo è stato firmato stamattina dal presidente della provincia, Achille Variati, Alberto Rizzo, presidente del Tribunale di Vicenza e da Giampi Michelusi assessore del Comune di Thiene delegato dal sindaco Giovanni Casarotto.

“E’ un gesto di civiltà e di rispetto verso le persone – ha commentato Rizzo -, una doverosa attenzione che riserviamo a chi vive una situazione di debolezza, evitando che venga sradicato dal suo contesto quotidiano. Il protocollo, nuovo per Thiene e per l’Alto Vicentino, è già stato rodato in altri comuni, con risultati che si misurano per gli utenti in risparmio economico, di tempo e, non da ultimo, di minore inquinamento. Abbiamo calcolato, solo per fare un esempio, che in un anno e mezzo abbiamo evitato l’emissione di 1085 chili di anidride carbonica.”

“E’ nostro dovere – ha aggiunto Michelusi – essere al fianco dei cittadini soprattutto quando ne hanno più bisogno, così come è necessario che gli enti pubblici si servano della tecnologia per migliorare la qualità della vita. L’augurio è che questo sia il primo passo verso uno sportello che, su materie concordate con il Tribunale, dia assistenza a cittadini e imprese, evitando loro di doversi recare a Vicenza”.

“In 6 mesi – ha commentato Rizzo, su questo punto – lo sportello di Bassano ha sfiorato i 1.400 accessi. Gli utenti sono entusiasti e siamo certi che anche per Thiene rappresenterebbe una concreta opportunità”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *