Breaking News
La mappa del rischio sismico nel Triveneto (Fonte: Dipartimento della Protezione Civile)
La mappa del rischio sismico nel Triveneto (Fonte: Dipartimento della Protezione Civile)

Schio, Il Sismabonus in un incontro di Apindustria

Vicenza – Si perlerà di adeguamento sismico e della messa in sicurezza delle strutture industriali in un incontro che si terrà a Schio il 12 aprile, presso la sede scledense di Apindustria Vicenza. L’incontro è organizzato con il contributo di Sismocell Reglass di Minerbio (Bo). Intervrranno Maria Chiara Ronzani e Federica Capraro, di Apindustria Confimi Vicenza, Andrea Vittorio Pollini, ingegnere di Sismocell Reglass Devis Sonda, ingegnere di Miyamoto International, di Milano. Nell’incontro verranno anche illustrati i nuovi incentivi fiscali per la realizzazione di queste opere e il D.lgs 81 sulla sicurezza dei luoghi di lavoro.

“Sono tristemente note infatti – spiega Apindustria Vicenza – , le nefaste conseguenze sull’economia seguite al sisma che ha colpito il Nord Italia, nel maggio 2012. con gravi danni, pari a 13 miliardi e 273 milioni di euro. Quello che ha devastato il Centro Italia invece, ha provocato perdite pari a oltre 23 miliardi di euro. Proprio alla luce di questi ultimi eventi il legislatore ha finalmente varato una serie di incentivi fiscali volti a incoraggiare gli interventi di messa in sicurezza degli edifici”.

L’insieme delle misure è stato battezzato Sismabonus: un bonus, appunto, che prevede la detrazione fiscale dal 50 all’80% (85% nel caso di condomini) delle spese sostenute per interventi di messa in sicurezza degli edifici. Questo sia se si tratta di abitazioni che di attività produttive. La norma è applicabile per le zone classificate a rischio sismico 1, 2, 3, riguarda un arco temporale, sia per l’esecuzione dei lavori sia per la detrazione, di 5 anni, e ammette lo sconto, nelle percentuali indicate, di una spesa complessiva pari a 96 mila euro annui.

Per quanto riguarda le attività produttive, tutelare i dipendenti da possibili rischi è un obbligo di legge che grava sul datore di lavoro. L’imprenditore deve dunque prendere in considerazione anche i rischi relativi al verificarsi di un evento sismico.

Nell’incontro organizzato da Apindustria verrà anche offerta una panoramica sulle più recenti innovazioni e tecnologie per la messa in sicurezza delle strutture produttive, con focus particolare sui dispositivi antisismici. Oltre al dispositivo antisismico Sismocell, sarà presentato il più recente Sismocell Box, entrambi progettati per la messa in sicurezza delle attività produttive e, in particolare, per sanare le principali cause di collasso delle strutture prefabbricate.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *