mercoledì , 20 Ottobre 2021

Schio, gregge imbratta la strada. Pastore multato

Schio – Non è certo passato inosservato il transito, nella mattinata di oggi, domenica 30 aprile, di un gregge di pecore a Schio. Ad attirare l’attenzione più che l’alto numero di capi a passeggio nella zona industriale della città (si parla di circa mille tra pecore e agnelli e venti asini), sono state le tracce, inequivocabili, che hanno lasciato dietro di loro. Ad accorgersi per prima del fatto è stata una pattuglia della polizia locale, che verso le 9, ha constatato l’imbrattamento di via Maestri del Lavoro, con una notevole quantità di escrementi e di fango. Data l’importanza dell’arteria viaria, gli agenti hanno subito attivato la ditta Sicurezza e ambiente, affinché procedesse con un primo tempestivo intervento alla messa in sicurezza della strada.

Nei minuti successivi, però, sono state numerose le segnalazioni di privati cittadini alla centrale operativa della polizia locale per riferire del transito di un gregge molto numeroso, senza che i pastori si preoccupassero di ripulire la strada dopo il passaggio degli animali. Grazie alle tracce, anche in questo frangente fin troppo evidenti, il gregge, gestito da un allevatore di San Vito di Leguzzano, da un dipendente e da quattro cani pastori, è stato intercettato dalla polizia in un’area campestre di via Piccoli, nella frazione di Magrè.

Al titolare sono state subito contestate tutte le infrazioni previste dal codice della strada e dal regolamento comunale, per avere imbrattato le vie Maestri del Lavoro, Mantova, Padova, Comuni, Roma, Cimitero Vecchio e Piccoli. L’importo complessivo delle sanzioni ammonta a circa 400 euro. L’allevatore dovrà pure pagare le spese sostenute per la pulizia e la messa in sicurezza delle strade imbrattate e, inoltre, verrà inoltrata una segnalazione all’Inps per verificare la regolarità del rapporto d’impiego del pastore, un giovane di 20 anni di origine senegalese, residente a Schio, che si trovava assieme al sanvitese.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Aggiorna le impostazioni di tracciamento della pubblicità