Breaking News
La Porche 906 di Mario Sala (Foto di Andrea Zanovello)
La Porche 906 di Mario Sala (Foto di Andrea Zanovello)

Salita del Costo, Sala vince nelle auto storiche

Cogollo del Cengio – È una delle auto più datate tra quelle in gara, ma sicuramente la più ricca di fascino e una delle più ammirate ad aggiudicarsi la Salita del Costo riservata alle autostoriche: la Porsche 906 iscritta coi colori della Bologna Squadra Corse e portata in gara dal torinese Mario Sala col tempo di 5’35” 17,che oltre a sancire la vittoria assoluta é valso anche quella del 1° raggruppamento. Il secondo tempo assoluto è stato fatto segnare dalla Porsche 911 SC di Giuseppe Pezzo che fa suo il 3° Raggruppamento e l’ideale podio viene completato dalla Renault 5 GT Turbo del bresciano Roberto Amici che si aggiudica il 4° Raggruppamento.

Solo quarto il favorito Giampaolo Basso che viene pesantemente penalizzato da un calo di rendimento del propulsore: il pilota di Marostica, realizza un tempo superiore di quasi 10″ rispetto alla prova del sabato e si deve consolare con la vittoria del 2° Raggruppamento. Tempo anomalo anche per Remo De Carli con la Fiat X 1/9 Dallara che peggiora quanto realizzato al sabato e chiude quinto assoluto.

Buona la gara del rallysta Silvio Andrighetti che piazza la sua ammiratissima Lancia Stratos sul secondo gradino del 2′ Raggruppamento e nel settimo dell ipotetico assoluta sopravvanzato dalla Porsche 930 Turbo di Edoardo Valente e precede a sua volta Flavio Furlan con la De Tomaso Pantera. Sugli scudi anche Roberto Piatto che stacca il nono tempo e svetta nell’interessante classe TC1600 con la Fiat Ritmo 75. La sfida “rosa” celebra il successo di Serena Bianchin con la Fiat 124 Abarth che ha la meglio su Silvia Fochesato con l’Innocenti Mini Cooper. Da segnalare che tutte le quaranta vetture partite hanno concluso regolamente la gara. Le classifiche scuderie premiano la Bologna Squadra Corse nel 1° Raggruppamento, il Team Bassano nel 2°, la Scuderia Destra 4 nel 3° e la Leonessa Corse nel 4°.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *