Sport

Rugby, Bassano in rimonta supera Belluno

Bassano del Grappa – Una rimonta imponente e un finale chiuso in bellezza, con una vittoria per 22-10. È il film andato in scena ieri al De Danieli, nell’ottava giornata dei playoff promozione, girone 1, e che ha avuto come attori protagonisti i giallorossi del Rugby Bassano 1976 e i gialloblù del Rugby Belluno.

Il primo tempo non è tra quelli migliori giocati dal Bassano. Palla che scivola via, difficoltà nelle corsie laterali e un Belluno che ci crede lasciano momentaneamente il segno. Dopo un buon inizio degli uomini di Andrea Segafredo sono infatti gli ospiti ad andare in meta al quindicesimo, con un cambio di gioco rapido, da sinistra al centro, e l’affondo in meta dopo un primo tentativo vanificato dal placcaggio difensivo bassanese. Sullo 0-7 Zalunardo e compagni provano a reagire, ma la palla non ne vuol sapere di rimanere tra le mani dei padroni di casa e finisce spesso in quelle gialloblu.

Bassano non approfitta della superiorità fisica in mischia e Belluno, colpendo sulle fasce e mettendo in mostra una precisione chirurgica nelle touche trova al minuto 37 il piazzato dello 0-10. Coach Segafredo alza la voce e i suoi ragazzi lo seguono: Nicola Cei, allo scadere, inventa il volo che accorcia le distanze con la meta del 5-10 e il successivo calcio del 7-10, spedito tra i pali da un preciso Sasha Nichele.

I padroni di casa iniziano la ripresa con maggior grinta. Dopo una meta annullata dall’arbitro, Lorenzo Zanzot sfonda sulla sinistra e, con l’aiuto dei compagni, schiaccia il pallone del 12-10. Il successivo piazzato non centra i pali, ma Bassano ha cambiato marcia, insiste sulla destra, e Luigi “Gigi” Lunardon, travolgente, va fino in fondo per il 17-10.

A pochi minuti dal termine della gara si teme per l’incolumità del giovane Matteo Brunello, che viene messo giù in maniera irregolare e violenta da un avversario. Gli animi si scaldano, ma poi, esaurito lo choc, Brunello trova il miglior modo per rispondere alla provocazione avversaria; quello cioè di braccare il pallone al di fuori della mischia e di depositarlo in meta per il 22-10 finale.

Ecco gli altri risultati:

  • Trieste – Pordenone 20-13
  • Padova – Mira 26-24

Classifica: Mira 31, Padova 24, Trieste e Belluno 20, Bassano 16, Pordenone 11.

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Ti potrebbe interessare...
Close
Back to top button