Breaking News

Mobilità, più attenzione per le neo mamme

Venezia – Più attenzione alla mobilità con un occhio particolare alle donne, specialmente quelle con bambini piccoli al seguito. E’ questo il senso di un ordine del giorno, presentato dalla consigliera regionale del Movimento Cinque Stelle Patrizia Bartelle, nel quale l’esponente pentastellata auspica che la Regione Veneto inviti i comuni a “prevedere agevolazioni per i veicoli a servizio di donne in stato di gravidanza e con bambini di età inferiore a un anno. Il Codice della strada – si legge nel testo della mozione – disciplina le agevolazioni per la circolazione dei veicoli in uso, ad esempio, a persone con disabilità ma non tiene però in adeguata considerazione le oggettive esigenze delle donne incinte o con figli piccoli al seguito”.

Patrizia Bartelle
Patrizia Bartelle

E’ proprio per ovviare a questa situazione che si inserisce quest’azione della Bartelle, che cerca di colmare una sorta di vuoto normativo dato che la prassi è ancora di demandare tutto alla sensibilità delle singole amministrazioni comunali. La situazione che va superata è quella che vede le mamme, spostandosi di comune in comune, rischiare di incorrere in sanzioni considerato che in alcuni luoghi esistono agevolazioni, ovvero i cosiddetti “parcheggi rosa”, mentre in altri ancora non ci sono.

“Si tratta di una questione di civiltà – chiude la consigliera – se tutti a parole si dicono contro la violenza nei confronti delle donne, e si indignano di fronte a ogni episodio di femminicidio, allora è imperativo iniziare ad adeguare la condizione della donna in tutte le sedi, partendo da azioni concrete, semplici e immediate, come ad esempio la mobilità e i parcheggi per le neo mamme”.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *