Breaking News

Marostica, 26enne in manette per tentato furto

Marostica – Un ragazzo di 26 anni, originario del Burkina Faso, è stato arrestato nella notte appena trascorsa, tra mercoledì e giovedì, con l’accusa di tentato furto aggravato. Ousseni Bara, questo è il nome del giovane, si sarebbe infatti introdotto nell’ecocentro di Marostica con l’intento di sottrarre parte del materiale elettrico che era custodito all’interno della struttura.

Erano circa le 22.30 di mercoledì quando una pattuglia della Compagnia di carabinieri di Bassano del Grappa ha raggiunto l’ecocentro che si trova in corso della Ceramica, per capire cosa stesse accadendo, visto che poco prima era scattato il sistema di allarme.

I militari, grazie anche alla collaborazione di due guardie giurate della vigilanza privata Axitea, sono riusciti a bloccare il giovane che, secondo quanto è stato ricostruito, si sarebbe introdotto all’interno del centro di raccolta marosticense dopo aver divelto una parte della rete metallica di recinzione.

In seguito all’arresto, Bara è stato accompagnato in una delle camere di sicurezza della Compagnia bassanese, dove ha trascorso la notte. E questa mattina, dopo la celebrazione del giudizio direttissimo, il giudice ha convalidato l’arresto. Il 26enne è stato così condannato a quaranta giorni di reclusione, con la sospensione condizionale della pena, e al pagamento di una multa di 200 euro.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *