Breaking News

Dopo i lavori più sicuro il torrente Refosco

San Vito di Leguzzano – Un importante intervento che va nella direzione di una maggiore sicurezza idraulica, che si è concluso di recente, ha interessato il torrente Refosco, nel territorio comunale di San Vito di Leguzzano. Scendendo più nel dettaglio, i lavori eseguiti sono consistiti nell’espurgo,  nel disboscamento, nel taglio e nella risagomatura delle piante lungo alcuni tratti di questo corso d’acqua, per una spesa totale di circa 15mila 800 euro.

“Le opere effettuate – ha sottolineato Silvio Parise, presidente del Consorzio di bonifica alta pianura veneta, – hanno una valenza non indifferente dal punto di vista della sicurezza idraulica e il Consorzio opera sempre tenendo conto anche dei cambiamenti climatici in atto, che mettono a dura prova i nostri corsi d’acqua, spesso interessati da eventi improvvisi ed abbondanti precipitazioni, che portano acqua impetuosa capace di danneggiare le sponde”.

“È evidente – ha continuato – che se i corsi d’acqua sono ostruiti da ramaglie, piante ed altro, il flusso dell’acqua non può essere regolare, con le immaginabili conseguenze che ne possono derivare. Ed è proprio per questo che il torrente Refosco è stato interessato dalla sistemazione del fondo e delle sponde, mediante decespugliamento, risagomatura e taglio delle piante all’interno dell’alveo, che ne riducevano la sezione idraulica, per una lunghezza complessiva di 850 metri”.

“Come Consorzio – ha quindi concluso – cerchiamo di essere presenti sempre ed in tempi rapidi, ma il territorio di competenza, che comprende 98 comuni, è vasto, quindi ciascun cittadino può dare il proprio apporto segnalando situazioni di temuto pericolo. Il personale tecnico del Consorzio effettuerà le verifiche del caso e, laddove necessario, interverrà a dovere”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *