Breaking News
Il materiale sequestrato dalle Fiamme Gialle di Vicenza
Il materiale sequestrato dalle Fiamme Gialle di Vicenza

Blitz antidroga nel veronese per la GdF di Vicenza

Zimella (VR) – Un blitz antidroga, che ha portato al sequestro di un chilo di sostanza stupefacente, è stato effettuato dalle Fiamme Gialle di Vicenza nella frazione di Santo Stefano del Comune di Zimella, in provincia di Verona. L’attività, che rientra nell’operazione “Slash” a contrasto al traffico di droga, ha preso di mira un marocchino di 27 anni, E.S.K. sono le sue iniziali, che è stato arrestato. L’uomo, residente a La Spezia, ma di fatto dimorante proprio a Zimella, risulta essere gravato da precedenti penali in materia di stupefacenti e riciclaggio.

I finanzieri, che stavano tenendo d’occhio il 27enne, lo hanno visto mentre consegnava, con fare sospetto, ad un uomo, che è stato appurato essere un suo connazionale, T.S., un 32 enne di Lonigo, un sacchetto di cellophane. A quel punto i militari sono intervenuti ed hanno trovato il 27enne in possesso di più di mezzo chilo di hashish sotto forma di ovuli e di 25 grammi di cocaina divisa in quattro sacchetti. Anche T.S. è stato controllato. I finanzieri hanno trovato 10 grammi di cocaina, che sarebbe stata acquistata da E.S.K., per uso personale.

La perquisizione è stata estesa anche all’abitazione di E.S.K.. Qui gli uomini delle Fiamme Gialle hanno scovato, anche grazie all’intervento dell’unità cinofila del gruppo della Guardia di Finanza di Vicenza, altri tre etti di hashish, in ovuli e in panetti, e 160 grammi di cocaina in sasso. Inoltre, in un armadio della camera da letto, i finanzieri hanno trovato cinquemila euro in contanti, che sono stati sequestrati, insieme alla droga, in quanto si ritiene che possano essere provento dell’attività di spaccio.

Questo anche considerato il fatto che l’uomo, in Italia da più di sei anni con permesso di soggiorno, non risulta abbia mai dichiarato redditi nel territorio nazionale né risulta avere un lavoro. Per E.S.K. su disposizione del magistrato di turno presso la Procura della Repubblica di Verona, si sono spalancate le porte del carcere, mentre T.S. è stato denunciato a piede libero.

Nell’ambito dell’operazione “Slash”, le indagini condotte dalla sezione mobile sono partite focalizzandosi su alcuni spacciatori operanti nel centro di Vicenza ed hanno portato i finanzieri fino a Lonigo, dove, nel gennaio scorso, sono stati sequestrati 22 chilogrammi di hashish in ovuli provenienti dalla Spagna e destinati ad alimentare il mercato del capoluogo berico.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *