Breaking News
Autoanalisi sui Pfas

Benedetti (M5S): “Pfas problema ancora irrisolto”

Roma – “Un’iniziativa per fornire un megafono al territorio e per rilanciare l’attenzione su un problema gravissimo che continua a restare irrisolto”. Con queste parole la deputata del Movimento Cinque Stelle, Silvia Benedetti, presenta “La terra dei pfas”, una serie di incontri organizzati per domani, sabato 29 aprile, con l’obiettivo di mantenere viva l’attenzione sulla vicenda dell’inquinamento delle acque da sostanze perfluoro alchiliche. Incontri che si svolgeranno proprio in alcune delle zone più colpite dalla contaminazione delle falde.

“Chiederò lo stato di emergenza – ha annunciato Benedetti -. Mentre Regione e Ministero si rimbalzano le responsabilità, la popolazione continua ad essere esposta ai rischi per la salute oramai noti a tutti. Non possiamo stare a guardare come nulla fosse. Va presa una iniziativa e c’è bisogno che lo Stato o la Regione se ne assumano l’onere”.

Domani la giornata si aprirà con un appuntamento a Sarego, dove alle 9.30, ci sarà una visita ad alcune tra le aziende agricole più coinvolte, “vale a dire – ha spiegato Benedetti – a chi per via della contaminazione ha visto compromessa non solo la sicurezza per la salute, ma anche la principale fonte di sostentamento”.

Alle 12 si farà tappa a Cologna Veneta, in provincia di Verona, dove un collettore Arica si immette sul fiume Fratta Gorzone, e da qui verrà lanciata una richiesta al Governo di dichiarare per questo territorio lo stato di emergenza. La giornata si concluderà poi, nel pomeriggio, a Lonigo con un incontro con il comitato delle mamme della zona.

“L’impegno del Movimento Cinque Stelle su questo argomento – ha concluso Benedetti – continuerà ad essere totale. Faremo tutto quanto nelle nostre possibilità per far sì che vengano presi dei provvedimenti seri e radicali per impedire altri sversamenti e affinché a pagare sia chi ha consentito e compiuto tutto questo e non i cittadini.”

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *