Daniel Pennac, protagonista quest’anno dell’anteprima della rassegna “Resistere"
Daniel Pennac, protagonista quest’anno dell’anteprima della rassegna “Resistere"

Bassano, torna “Resistere”. Molti autori in città

Bassano del Grappa – Vittorio Sgarbi, Luciana Littizzetto, Luca Bianchini, Oscar Farinetti, Dacia Maraini, Silvia Avallone, Alan Friedman, Marco Damilano, Ferruccio De Bortoli, Alessandra Sardoni, Massimo Cacciari, Ernesto Galli Della Loggia, Mario Isnenghi. Sono questi i protagonisti della seconda edizione di Resistere, la rassegna letteraria firmata da Libreria Palazzo Roberti in programma a Bassano del Grappa dal 15 al 18 giugno. Suggestivi scenari degli incontri saranno Piazza Libertà, il Castello degli Ezzelini e il Chiostro del Museo Civico, mentre il filo conduttore del “resistere” si declinerà nelle varie sfumature dell’attualità, dell’economia, dell’arte, della politica e del giornalismo.

Il calendario sarà dedicato alla letteratura contemporanea ma non mancheranno i momenti di spettacolo. Inoltre l’anteprima del festival, è riservata, il 4 maggio, nell’unica apparizione in Veneto, ad un autore amato da tutte le generazioni, Daniel Pennac, con la presentazione del suo ultimo libro dal titolo “Il caso Malaussene”, edito da Feltrinelli. L’appuntamento è alla Libreria Palazzo Roberti, alle 18. Ad inaugurare la manifestazione saranno due importanti nomi dello spettacolo. Giovedì 15 giugno, Vittorio Sgarbi presenta “Il tesoro d’Italia”, un viaggio all’avventurosa scoperta di artisti immensi, da Caravaggio a Guido Reni ai Carracci (Castello degli Ezzelini, alle 18).

Nello stesso giorno, in Piazza Libertà, con inizio alle 21, l’incontenibile Luciana Littizzetto, nell’unica presentazione italiana, racconterà di come si affrontano con ironia le sfide quotidiane,  accompagnata dallo scrittore e conduttore radiofonico Luca Bianchini. Venerdì 16 giugno, l’imprenditore Oscar Farinetti, fondatore di Eataly, la più importante realtà mondiale dell’alta gastronomia italiana, invita a “Ricordiamoci il futuro” (Castello degli Ezzelini, ore 18). Sempre venerdì 16 giugno le scrittrici Dacia Maraini e Silvia Avallone porteranno il loro sguardo femminile sul mondo e su come raccontare se stessi e gli altri (Chiostro del Museo Civico, ore 19.30).

Nella stessa serata, il giornalista statunitense Alan Friedman dialogherà con il vice direttore de L’Espresso Marco Damilano sul tema “Il disordine mondiale, l’ascesa di Trump e i nuovi rapporti Italia-Stati Uniti” (Castello degli Ezzelini, ore 21). Sabato 17 giugno, un’altra importante presenza, quella di Ferruccio De Bortoli, già direttore del Corriere della Sera e del Sole 24 Ore e attualmente presidente della casa editrice Longanesi, che con la giornalista Alessandra Sardoni, l’inviata di Tg La7, racconta di “Vite da giornalisti, navigare sereni nelle tempeste” (Castello degli Ezzelini, ore 18).

Domenica 18 giugno, a chiudere il programma di interventi, tre personalità straordinarie della vita culturale italiana, ovvero Massimo Cacciari, Ernesto Galli Della Loggia e Mario Isnenghi, in un confronto sul tema “Gli anni della Repubblica. Fatti e misfatti della nostra storia”. Modera Alessandro Comin, responsabile della redazione di Bassano de Il Giornale di Vicenza (Castello degli Ezzelini, ore 21). Tutti gli eventi sono ad ingresso gratuito e non è prevista prenotazione dei posti. In caso di maltempo l’evento al Chiostro del Museo si terrà in Sala Chilesotti, mentre gli eventi del Castello degli Ezzelini e di Piazza Libertà si svolgeranno al Teatro Da Ponte. Su questa pagina web il programma completo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *