Sport

Basket, Schio batte Vigarano e conquista la semifinale

Vigarano Mainarda (FE) – Il Famila Wuber Schio ha liquidato, ieri sera, la pratica “Quarti di finale” con un secco 2-0 ed ha così conquistato le semifinali scudetto, dove incontrerà Ragusa, oppure San Martino di Lupari (le siciliane conducono la serie per 1-0 e gara 2 è in programma sabato). Nella partita di ieri sera, gara 2 dei playoff dell’86esimo campionato italiano di basket femminile, le arancioni hanno avuto la meglio sulla Meccanica Nova Vigarano, sconfiggendo a domicilio le ferraresi, con il punteggio di 56-81. L’appuntamento con la prima partita delle semifinali è per lunedì 17 aprile, al PalaRomare.

Per quanto riguarda la cronaca, al quintetto biancorosso composto da Reggiani, Cigliani, Vian, Aleksandravicius e Orrange, coach Procaccini risponde con Yacoubou, Howard, Anderson, Zandalasini e Sottana e fin da subito le scledensi dettano i ritmi. Al sesto minuto, infatti, il Famila conduce per 0-17. Questo monologo delle arancioni è interrotto da un mini break delle ragazze allenate da Luca Andreoli, che accorciano con Vian, Orrange e Aleksandravicius, 7-17. Quando mancano circa due minuti alla prima sirena, Procaccini ha già sostituito tutte le giocatrici dello starting five ed è proprio l’ultima entrata, Marzia Tagliamento, appena messo piede sul parquet, a trovare il fondo della retina dalla lunga distanza, 7-20. Cinque punti consecutivi di Reggiani chiudono il primo periodo sul 12-20.

Dopo il centro di Tagliamento, che riporta in doppia cifra il vantaggio arancione, 12-22, le padrone di casa recuperano terreno e, nonostante la pressione difensiva di Schio, risalgono a -7, 19-26. Anche in questo caso, è Tagliamento a firmare il nuovo +10, 19-29, subito imitata da Yacoubou, 19-31. Tante le infrazioni commesse da entrambi i quintetti, ma le ospiti, molto più attente delle ferraresi a rimbalzo, hanno a disposizione secondi e terzi tiri, che consentono loro di andare negli spogliatoi con un vantaggio che comincia a farsi consistente, 24-42.

Nella ripresa, ai tre errori al tiro di Vigarano, Schio risponde con altrettanti canestri, 24-48. Segue un parziale di 8-0 delle ferraresi, inaugurato da una conclusione pesante di Vian, brava nello sfruttare l’attimo di ritardo della difesa scledense, alla quale si aggiunge il gioco da tre di Orrange e il piazzato di Aleksandravicius, 32-48. Yacoubou, ben servita nel pitturato, Howard e Zandalasini ripristinano le distanze, 36-56 e, alla terza sirena, sono ancora venti lunghezze a separare le due compagini 42-62.

Dopo il botta e risposta tra Ress e Aleksandravicius, 44-64, cinque punti di Howard valgono il massimo vantaggio arancione, 44-69. Nonostante il divario, le scledensi continuano a spingere, difendendo sempre forte, e così toccano il +27, 49-76. La Meccanica Nova fatica a costruire buone azioni, complice anche la zona attenta delle avversarie, e non riesce ad andare oltre il -24, 54-78. Tagliamento insacca la sua quinta tripla, 54-81, ma l’ultima parola del match è di Aleksandravicius, 56-81.

Vigarano: Ferraro, Littles ne, Rosier 3, Ciarciaglini ne, Tridello, Reggiani 10, Crudo ne, Cigliani 2, Vian 5, Aleksandravicius 18, Orrange 18

Schio: Yacoubou 14, Howard 17, Bestagno 2, Gatti, Tagliamento 19, Anderson 9, Masciadri, Zandalasini 7, Sottana 2, Ress 11

Ilaria Martini

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Ti potrebbe interessare...
Close
Back to top button