Sport

Basket, direzione Marghera per la VelcoFin

Vicenza – Ancora un derby veneto per la VelcoFin Vicenza. Dopo aver affrontato e sconfitto San Martino di Lupari e Villafranca di Verona, domani alle 18 le biancorosse sono chiamate al confronto, in trasferta, con la Rittmeyer Giants Marghera, quarta formazione della nostra regione che partecipa al girone B della seria A2 di basket femminile.

Le lagunari, a quota 30 in classifica, sgomitano con Udine e Ferrara per assicurarsi la terza posizione. Vicenza, invece, con 38, è la prima della classe e per mantenere il primato, il team di Aldo Corno dovrà riservare grande attenzione all’impegno, in programma per la undicesima giornata di ritorno, sul parquet della palestra Stefani, dove la Rittmeyer vorrà riannodare il filo di un ritorno entusiasmante, fatto di sette successi consecutivi dopo il giro di boa, spezzato dalle sconfitte con Ferrara e Palermo.

La giovane pattuglia ben orchestrata da coach Francesco Iurlaro farà affidamento sulle doti balistiche di Federica Iannucci e di Macarena Rosset, rispettivamente prima e terza realizzatrice del girone, con 20.5 e 17.8 punti per gara. Nel complesso Marghera mette a referto 66 punti di media a partita contro i 65.9 Vicenza, ma ne incassa 60, decisamente più dei 46.9 della VelcoFin.

“La sconfitta contro Palermo – ha precisato Lucia Ferri, che quattro anni fa indossava la casacca della Rittmeyer – non farà altro che rendere le nostre avversarie ancora più agguerrite e la nostra concentrazione in gara sarà fondamentale, perché al di là del duo Iannucci-Rosset esiste anche il resto della squadra che, con ruoli e gerarchie definiti, riesce a garantire un supporto costante. Noi dovremo avere attenzione e lucidità costanti per applicare quanto abbiamo preparato in settimana e per gestire rotazioni quasi obbligate dagli infortuni”.

Proprio così, perché la VelcoFin che fa rotta su Marghera non può non mettere sul piatto della bilancia le assenze di Stoppa e della giovane Cappozzo, il recupero ancora parziale di Zanetti e il malessere intestinale che ha costretto Viola Diodati a due giorni di sosta forzata. E se è vero che le difficoltà aiutano a crescere, ecco la ventenne Anna Pilatone entrare ufficialmente nell’organico della prima squadra alla quale presta aiuto durante la preparazione settimanale.

“Certamente il momento non è dei migliori – ha continuato Ferri – ma durante una stagione agonistica può capitare di trovarsi in sofferenza per infortuni e acciacchi vari. L’impegno da parte di tutti, atlete e staff, si è visto nelle precedenti partite e continua ad essere una costante. Credo che, nelle difficoltà, l’unica soluzione sia quella di compattarsi ed è quanto stiamo facendo”.

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Ti potrebbe interessare...
Close
Back to top button