Arzignano, spray urticante alla polizia locale

Arzignano – Gli agenti del corpo di polizia locale intercomunale Vicenza Ovest avranno a disposizione un nuovo strumento di autodifesa, lo spray antiaggressione, da impiegare, in caso di necessità, durante la loro attività di controllo del territorio e previo uno specifico corso di formazione per il suo impiego. L’adozione di questo dispositivo, ricevuto il parere positivo dalla Prefettura, è stata recentemente deliberata, all’unanimità, dal Comune di Arzignano.

“Questi tipi di spray – chiarisce un decreto ministeriale sul tema – sono in grado di nebulizzare una miscela irritante a base di oleoresin capsicum e non hanno attitudine a recare offesa alle persone. La miscela erogata non deve contenere sostanze infiammabili, corrosive, tossiche, cancerogene o aggressivi chimici. Inoltre la bomboletta deve essere munita di un sistema di sicurezza contro l’attivazione accidentale e deve avere una gittata utile non superiore a tre metri”.

“Che la polizia locale si doti di questo spray – ha commentato il sindaco, Giorgio Gentilin – è quanto mai opportuno. Capita infatti che, durante l’attività di controllo del territorio, il personale si trovi concretamente ad affrontare soggetti imprevedibili, con tutti i rischi che ne conseguono, come ad esempio quello di essere vittime di improvvise aggressioni. Lo spray non è solo un deterrente, può anche smorzare i bollenti spiriti prima di passare a mezzi di dissuasione più decisi”.

Anche per il comandante del corpo di polizia locale intercomunale, Massimo Parolin, l’adozione di questo nuovo strumento è un passo importante. “Sarà – ha sottolineato – un ulteriore ausilio per l’incolumità degli operatori e dei cittadini. Nello specifico, si tratta di un prodotto di libera vendita, vale a dire un dispositivo di autodifesa non assimilabile ad un’arma, che sarà comunque dato agli agenti solo dopo un corso di formazione”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *