Breaking News

Commercialisti verso la sfida del cambiamento

Vicenza – Commercialisti vicentini in assemblea generale degli iscritti all’ordine provinciale nei giorni scorsi, a Vicenza, nel centro congressi della Fiera di Vicenza. E’ stato approvato il bilancio 2016 e si è fatto il punto sullo stato dell’arte e sulla vita dell’ordine nell’ultimo anno. L’assemblea si è aperta con l’intervento di Margherita Monti, Presidente dell’Ordine vicentino del commercialisti e degli esperti contabili, da gennaio 2017, che ha lanciato una sfida ai colleghi invitandoli ad essere parte attiva del cambiamento. “Una grande sfida – ha detto – ci attende nel breve periodo. Si chiama cambiamento, cambiamento della nostra professionalità. Sono, infatti, le nostre competenze e l’efficienza con la quale le svolgeremo che stanno evolvendo verso conoscenze e sistemi, anche organizzativi, diversi”.

Per rispondere a questo mutato contesto, Monti ha sottolineato il ruolo della specializzazione per il futuro della professione. “A tutto questo – ha sottolineato – dobbiamo rispondere con una formazione diversa che sia più specializzata, con un’organizzazione dei nostri studi multidisciplinare e per aree, con una cultura di associazione fra noi che possa rispondere alle mutate esigenze del mondo imprenditoriale”.

L’assemblea dell’ordine dei commercialisti ha poi approvato il bilancio di gestione 2016. Nel 2016 il totale degli iscritti è di 1.583, con un aumento di 360 unità rispetto ai 1.223 iscritti del 2015, una crescita consistente dovuta all’iscrizione di 33 nuovi professionisti all’albo professionale e al trasferimento dei professionisti provenienti dall’estinto ordine di Bassano. In crescita anche il numero di tirocinanti, che nel 2016 ha raggiunto un totale complessivo di 86 unità. Dei 1.583 iscritti il 67,8% sono uomini e il 32,2% donne, i professionisti con meno di 50 anni rappresentano il 54,4%.

Con riferimento alle attività promosse nel 2016 sul fronte dell’aggiornamento e della formazione continua, sono stati 136 gli eventi organizzati, per un totale di 848 ore di formazione, garantita anche attraverso la modalità e-learning. Oltre al bilancio economico, è stato inoltre presentato il bilancio sociale, un’esperienza nata nel 2011, da cui è emerso il ruolo sociale della categoria svolto per il territorio, ad esempio nelle procedure affidate dal Tribunale di Vicenza o nelle iniziative di carattere culturale aperte ai cittadini.

L’assemblea è stata anche l’occasione per tracciare un bilancio dei primi cento giorni del mandato della nuova presidente e del nuovo consiglio, insediatisi a gennaio 2017, e per tracciare obiettivi e prospettive future dell’ordine. Monti ha evidenziato la formazione delle nuove commissioni di studio e ha ricordato che le sfide e l’impegno del nuovo consiglio saranno “il consolidamento e l’allargamento dei rapporti di formazione e studio con l’università, l’investimento sulla formazione attraverso la collaborazione con l’associazione del Triveneto e la Scuola di alta formazione, lo sviluppo dell’Organismo di composizione della crisi, la collaborazione con gli Uffici tributari per l’applicazione del nuovo processo telematico”.

Infine, dopo l’assemblea c’è stato il il convegno di studio “I tartassati. Storie di fisco e dintorni” che ha permesso ai professionisti di approfondire un tema particolarmente caldo per la categoria, ovvero le modalità per rapportarsi in modo opportuno ed adeguato con l’amministrazione finanziaria, in particolare nella fase del controllo fiscale, rispondendo in modo adeguato alle richieste  ma soprattutto approntando preventivamente tutti quegli strumenti, anche organizzativi, idonei ad affrontare con serenità il confronto con il fisco.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *