Breaking News

Voucher, Berlato: “Si rischia aumento lavoro nero”

Venezia – Come è noto, venerdì scorso, 17 marzo, il Consiglio dei ministri ha approvato il decreto legge che abolisce la disciplina dei voucher, buoni lavoro usati per retribuire il lavoro occasionale di tipo accessorio, che dovevano essere oggetto di un referendum, già fissato per il prossimo 28 maggio. Questa cancellazione ha innescato un acceso dibattito e non sono mancate le prese di posizione contro il provvedimento, a sottolineare l’importanza dei voucher.

“Il Governo – ha commentato, ad esempio, Sergio Berlato, consigliere regionale e coordinatore per il Veneto di Fratelli d’Italia – Alleanza Nazionale – ha abolito uno strumento che poteva essere utile, ma che doveva essere regolato in maniera adeguata. Ora il rischio è quello di aver ingrossato le fila del lavoro nero, che sfugge a qualsiasi controllo”.

“Andavano aboliti – ha poi proseguito – gli abusi e le distorsioni che hanno portato nel mercato del lavoro. Sappiamo bene che spesso se ne è abusato, è avvenuto anche in Veneto, considerato che i voucher hanno rappresentato lo strumento di pagamento per quasi 180mila lavoratori e si sono verificati anche casi in cui i lavoratori sono stati licenziati e poi pagati con i voucher. Ma la politica ha il compito di governare questi fenomeni e correggere le storture, non quello di buttare il bambino con l’acqua sporca”.