Breaking News

Vicenza, ultimi lavori al campo di atletica Perraro

Vicenza – In corso in questi giorni, a Vicenza, gli ultimi lavori sul patrimonio arboreo del campo di atletica Perraro, che una volta ultimata questa trance di interventi, conterà cento nuovi alberi e 580 metri di siepe, con una spesa complessiva di 130mila euro. Il programma prevede il rinnovo degli alberi che fiancheggiano le curve della pista di atletica, la messa in sicurezza degli alberi sul lato dell’ex campo federale, la sistemazione del confine nord verso le abitazioni private e la zona di ingresso alle tribune.

Sul lato di via Rosmini sei nuove lagestroemie andranno a sostituire altrettanti pioppi giunti al termine del ciclo vitale. Lungo la curva sud, verso via Goldoni, 18 tra peri e carpini sostituiranno sette alberi ormai a fine vita. Analoghe essenze, per un totale di 14 alberi, andranno a ripopolare la vegetazione lungo la curva nord, verso viale Dal Verme. A nord, al confine con le abitazioni private, verrà messa a dimora un quinta alberata di querce, dal suggestivo fogliame colorato anche di rosso, mentre la siepe perimetrale di fotinia sarà risagomata. Conclusi questi lavori, mancherà soltanto il rinnovo del filare alberato sul lato verso l’ex campo da calcio federale.

Per quanto riguarda gli interventi passati, i primi lavori del piano di riqualificazione, che risalgono alla primavera del 2014, furono realizzati sul lato ovest, nella zona delle tribune, e riguardarono la messa a dimora di 15 nuove piante. Nel 2015, invece, vennero realizzati gli interventi nel lato sud, lungo via Goldoni. In questa fase vennero rimosse 45 piante, giunte alla fine del loro ciclo vitale, e furono messi a dimora 20 nuovi alberi e venne piantata una siepe di fotinia, formata da 360 piante, per uno sviluppo complessivo di 180 metri. Inoltre, vennero installati un fontanino d’acqua potabile, nuovi impianti di irrigazione e si procedette alla riqualificazione delle fioriere.

“A più di cinquanta anni dalla sua inaugurazione – ha commentato l’assessore alla cura urbana, Cristina Balbi – stiamo restituendo al Perraro, e ai suoi numerosi frequentatori, un patrimonio arboreo di altissimo livello, degno di un vero parco. È un risultato che conseguiamo anche grazie alla collaborazione dei residenti e delle associazioni del verde, con le quali abbiamo condiviso la progettazione dell’intero impianto, comprese le sostituzioni degli alberi giunti al termine del ciclo vitale. Si tratta di una soddisfazione in più per Vicenza, diventata Città europea dello sport”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *