Breaking News

Vicenza, primo giorno del Congresso Cisl

Vicenza – Prima giornata del 18esimo Congresso provinciale della Cisl, quest’oggi, in Fiera, a Vicenza. Sarà una due giuorni assembleare, oggi e domani, alla quale partecipano oltre duecento delegati in rappresentanza dei 1500 che compongono le categorie sulle quali si articola l’organizzazione sindacale nel vicentino. L’assemblea designerà anche i componenti del nuovo Consiglio generale, da cui saranno eletti il segretario generale e la segreteria della Cisl berica. Saranno in carica per i prossimi quattro anni e, salvo improbabili sorprese, saranno riconfermati nell’assetto attuale.

Per quanto riguarda invece i contenuti, ai lavoro congressuali è stato dato il titolo “Progettare il territorio, rigenerare comunità. Con il sindacato per un nuovo sviluppo”, proponendo uno spazio di riflessione e dibattito sulle grandi questioni aperte del vicentino: territorio, comunità, sviluppo e innovazione. Il congresso si è aperto con la relazione del segretario generale, Raffaele Consiglio, nella quale sono stati toccati molti temi importanti, a cominciare dalla necessità della riscoperta del significato della parola comunità.

Dopo Consiglio si sono succeduti sul palco congressuale il sindaco di Vicenza e presidente della Provincia, Achille Variati, che ha portato il saluto della città e si è detto d’accordo sull’idea di “progettare assieme”, i segretari generali di Cgil e Uil, i rappresentati delle maggiori associazioni economiche, i presidenti di alcune realtà imprenditoriali e cooperative e di esponenti del mondo sociale e non profit vicentino.

Nel pomeriggio il confronto congressuale si muove invece su tre tavoli tematici. Il primo tavolo, intitolato “Governo delle reti e dello Sviluppo locale”, è coordinato da Patrizia Messina, del Dipartimento di scienze politiche, giuridiche e internazionali dell’Università di Padova. Il secondo tavolo invece, dal titolo “Fattori di innovazione e di sviluppo dell’industria, del manifatturiero e dell’artigianato”, è coordinato da Paolo Gubitta, del Dipartimento scienze economiche ed aziendali dell’Università di Padova; infine il terzo, “Nuove infrastrutture per lo sviluppo locale”, da Luca Romano, direttore di Local area network.

Nella seconda giornata, quella di domani, i lavori proseguiranno con il dibattito congressuale e le votazioni, che porteranno all’elezione del segretario generale, della segreteria ed anche dei delegati vicentini che parteciperanno al congresso regionale del prossimo maggio. Previsti, nei due giorni, gli interventi del segretario generale della Cisl del Veneto, Onofrio Rota, e del segretario confederale Gigi Petteni. Cisl Vicenza conta oggi circa 63 mila iscritti, 28 mila dei quali sono nel sindacato pensionati. L’organizzazione offre anche un sistema integrato di servizi a cui si rivolgono ogni anno 150 mila utenti.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *