lunedì , 26 Aprile 2021

Un omicidio-suicidio l’incidente di Gambellara

Gambellara – Un dramma nel dramma. Non sarebbe stato un incidente quello in cui hanno perso la vita due giorni fa, martedì pomeriggio, Antonio Facchin e Vanna Meggiolaro, rispettivamente di 54 e 50 anni, entrambi di Gambellara, marito e moglie, ma un caso di omicidio-sudicio, che ha fatto rimbalzare oggi la notizia riguardante la nostra provincia sui mass media nazionali. L’uomo insomma avrebbe deliberatamente invaso la corsia di marcia opposta nel momento in cui sopraggiungeva il camion, conducendo l’auto a schiantarsi contro di esso.

I motivi sarebbero da ricercarsi nella imminente separazione dei due coniugi, che doveva avvenire proprio nei giorni seguenti. Una separazione che Facchin evidentemente non voleva accettare. La conferma è arrivata dalla stessa Procura di Vicenza, giunta alla conclusione soprattutto dopo aver recuperato l’ultima telefonata fatta dalla donna, nella quale diceva “mi ammazza, questo vuole che ci ammazziamo”.

Tra l’altro era stata notata fin dall’inizio anche l’assenza di tracce lasciate dai pneumatici dell’auto durante l’incidente, senza frenate o sbandate visibili sull’asfalto dunque. Questo tuttavia poteva non significare nulla, dato che il risultato sarebbe stato lo stesso se all’origine dell’incidente vi fosse stato ad esempio un malore o una distrazione di entrambi gli occupanti della macchina. La telefonata ha invece gettato una luce diversa sulla tragedia.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Aggiorna le impostazioni di tracciamento della pubblicità