Breaking News

Thiene, nuovo ingresso al parco di Villa Fabris

Thiene – Parco di Villa Fabris di nuovo al centro degli interventi dell’amministrazione comunale di Thiene. Mentre sono ancora in corso i lavori per la sistemazione dei parcheggi che costeggiano il parco e che danno su via Damiano Chiesta e su piazzale Divisione Acqui, inizierà infatti a breve, entro questa settimana tempo permettendo, il cantiere che si occuperà di realizzare un nuovo ingresso pedonale all’estesa area verde, che si affaccerà su via Gorizia e che va ad aggiungersi ai due già esistenti.

Sul muro perimetrale verranno ricavati un varco di circa quindici metri, che accoglierà un’ampia rientranza da usarsi come area pedonale di sosta di sicurezza per affrontare l’attraversamento di via Gorizia, un’insegna con una scritta che identifica il parco e un cancello a due ante, che verrà chiuso la notte.

Il tutto verrà lastricato con porfido a cubetti e completato con caditoie per l’acqua meteorica. Inoltre, nella rientranza, troverà posto una fontana ottocentesca, opportunamente recuperata, oggi conservata nei magazzini comunali, che prima si trovava in piazzale Divisione Acqui. I lavori richiederanno una spesa di 50mila euro e si protrarranno per circa due mesi. Concluso l’intervento, si passerà a definire i vialetti di comunicazione interna in maniera più adeguata.

“Sono sempre di più – ha sottolineato l’assessore ai lavori pubblici, Andrea Zorzan – le persone che accedono all’area verde, fiore all’occhiello della città, sia per le manifestazioni e per le iniziative che ospita sia semplicemente per fare quattro passi nel verde. Anche l’inserirsi dell’attività del bar ha contribuito a vivacizzare il sito. Per questi motivi abbiamo pensato fosse utile aprire un nuovo varco solo pedonale, raggiungibile direttamente dal centro storico”.

“Questo nuovo accesso dal cuore della città – ha concluso – permetterà di fruire del parco in maniera ancora più agevole e consentirà di riscoprire la riqualificazione completata nei mesi scorsi e che oggi vede, come ad esempio il nuovo viale d’ingresso alberato in fiore. Uno spettacolo da ammirare”.

Nel più recente passato, il parco è stato infatti oggetto di diverse opere, a partire dal recupero della chiesetta votiva e della caffetteria, passando per la sistemazione del viale e, più, in generale del patrimonio arboreo esistente, fino ad arrivare agli interventi sui parcheggi limitrofi. E prima ancora, oggetto dei lavori era stata la stessa Villa Fabris.

“Il nostro sogno, per completare davvero il progetto pensato per quest’area, – ha poi concluso Zorzan – sarebbe quello di riuscire a definire l’area spettacoli del cinema con una nuova struttura di proiezione, visto che il telo è datato e stona all’interno di un complesso del tutto riqualificato e rimesso a nuovo”.

Ilaria Martini

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *