Thiene, “Arlecchino” chiude la stagione di prosa

Thiene – Cala il sipario sulla 37esima stagione di prosa organizzata al Teatro comunale di Thiene. L’ultimo appuntamento, in programma domani, mercoledì e giovedì, con inizio alle 20.45, sarà con “Arlecchino il servitore di due padroni”, opera tratta da “Il Servitore di due padroni” di Carlo Goldoni. Si tratta di una produzione Teatro Stabile del Veneto – Teatro Nazionale,  proposta nell’adattamento drammaturgico di Giorgio Sangati, che ne firma anche la regia.

Arlecchino, maschera simbolo del teatro italiano, e Il servitore di due padroni, testo di Carlo Goldoni più rappresentato al mondo, vengono proposti al Teatro di viale Bassani in una nuova, inedita versione. “Una strana soffitta ingombra di vecchi bauli – racconta una nota che introduce lo spettacolo – e una vivace compagnia di attori. All’arrivo del pubblico i comici aprono i bauli, riemergono abiti usati mille volte, attrezzeria ammaccata e strumenti musicali impolverati, quanto basta per far rivivere questo capolavoro”.

“La macchina teatrale goldoniana si rimette in moto, la polvere vola via a suon di canti e musica, i personaggi e le maschere riprendono vita e trascinano il pubblico in una girandola di colori, emozioni e divertimento. Travestimenti e riconoscimenti, servitori e padroni, padri e figli, morti e risorti, duelli e passioni, gioie e pianti: nello spettacolo tutto è doppio, come Arlecchino che, a sua volta, si sdoppia, anzi si triplica, nell’impresa impossibile di servire due padroni e forse anche se stesso”.

Per informazioni e prenotazioni, è possibile rivolgersi al servizio promozione eventi culturali e turistici di Thiene, in piazza Ferrarin, al numero 0445 804745, o all’indirizzo e-mail cultura@comune.thiene.vi.it , oppure si può contattare direttamente il teatro, teatro@comune.thiene.vi.it.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *