La rock band The Sun in una foto di Silvia Dalle Carbonare (CC BY-SA 3.0)
La rock band The Sun in una foto di Silvia Dalle Carbonare (CC BY-SA 3.0)

The Sun in concerto per l’Unitalsi a Bassano

Bassano del Grappa – Domani, sabato 11 marzo, al PalaBassanodue di via Ca’ Dolfin, a Bassano del Grappa, andrà in scena lo spettacolo “Insieme a te”, un concerto della rock band italiana, originaria della provincia di Vicenza, The Sun, composta da Francesco Lorenzi, voce e chitarra, Riccardo Rossi, alla batteria, Matteo Reghelin, al basso, e Gianluca Menegozzo, chitarra.

Scopo di questa iniziativa, promossa dalla sezione triveneta dell’Unitalsi, Unione nazionale italiana trasporto ammalati a Lourdes e santuari internazionali, con il patrocinio del comune di Bassano del Grappa, è quello di raccogliere fondi per sostenere le attività dell’associazione a favore delle persone disabili e malate e per il rilancio dei pellegrinaggi, soprattutto tra i giovani.

I biglietti del concerto sono in vendita, al costo di 10 euro, nelle agenzie Vivaticket e iCona e nei punti vendita abilitati e nella sede della sezione triveneta a Bassano. Sono previsti posti riservati per i disabili, per i quali è possibile contattare la Sezione Triveneta dell’Unitalsi (0424 503859, segreteria@unitalsitriveneta.it).

“La rock band The Sun – spiega una nota che presenta l’evento – nacque nel 1997 con il nome di Sun Eats Hours. A seguito di una crisi avvertita dapprima dal leader della band, Lorenzi, che poi ha coinvolto anche gli altri componenti, la band ha dato avvio ad un percorso di rinnovamento che ha portato i quattro artisti ad avvicinarsi sempre più alla fede e al cristianesimo. Sono nati così i The Sun, che contano numerosi concerti in Italia e in Europa, oltre a uno speciale concerto per la Pace andato in scena il 1 marzo 2011 a Betlemme, in Palestina, e all’esibizione di fronte a Papa Francesco in occasione della Giornata mondiale della gioventù 2016 a Cracovia”.

“Questa iniziativa – ha sottolineato Renata Stevan, presidente della sezione triveneta dell’Unitalsi – è segnale importante di apertura e di valorizzazione delle nuove generazioni all’interno della nostra associazione, con un fine molto importante che è quello di raccogliere fondi per sostenere le molteplici attività dell’Unitalsi al fianco di chi è più fragile e in particolare delle persone con disabilità e i malati”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *