Un momento di un match tra Bassano e Padova, foto di Stefano Sartore
Un momento di un match tra Bassano e Padova, foto di Stefano Sartore

Rugby, ko interno del Bassano 1976

Bassano del Grappa – Ci sono sconfitte e sconfitte. E quella incassata ieri pomeriggio, al De Danieli, dal Bassano rugby 1976 contro il Valsugana Padova non è una di quelle da inserire nell’elenco dei match da dimenticare. Certo, il 16-19 con il quale gli ospiti hanno espugnato il fortino giallorosso in occasione della quarta giornata della poule promozione, non è una vittoria per Zalunardo e compagni, ma carattere e determinazione non sono mancati, segnando un netto passo in avanti rispetto alle ultime uscite.

Un progresso da confermare già domenica prossima, nella sfida contro Pordenone, alla quale i giallorossi guardano con fiducia. “Ho rivisto il carattere che i ragazzi avevano un po’ smarrito nelle ultime uscite – ha commentato a caldo coach Segafredo – è un segnale importante e anche l’andamento del match è stato dinamico. I nostri avversari sono passati in vantaggio, ma poi abbiamo risposto, portandoci in testa, in un susseguirsi di emozioni”.

“Le mete di Lorenzato e di Zalunardo ci hanno fatto sperare ma poi, per soli tre punti, loro sono stati più abili e sono riusciti ad avere la meglio. Ci è mancata la vittoria, e questo ovviamente spiace. Ma se da qui in avanti giocheremo con la stessa intensità e la stessa la convinzione mostrata contro Padova, sono certo che i risultati arriveranno”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *