Breaking News

Valdagno, al via i lavori sul Ponte della Vittoria

Valdagno – Partiranno il 13 marzo, a Valdagno, i lavori di restauro storico conservativo e di miglioramento sismico del Ponte della Vittoria, che richiederanno un investimento di circa 560mila euro, finanziati per 125mila da un contributo della Regione Veneto e per i quali si prevede una durata di circa sei mesi. Durante questo periodo di tempo il ponte rimarrà chiuso al traffico e solo fino al termine dell’anno scolastico in corso verrà consentito il transito ai pedoni.

L’azione del tempo non ha certo risparmiato il ponte che collega le due sponde del torrente Agno, lungo l’asse di Via Colombo. Le sue campate, che risalgono agli anni 30 del 900, presentano oggi uno stato di degrado diffuso con calcestruzzo rovinato e armature corrose, scarsa impermeabilizzazione e assenza degli scarichi delle acque piovane, oltre a dei danneggiamenti che ha subito il parapetto in seguito ad alcuni incidenti avvenuti negli anni scorsi. A questo si aggiunge poi la necessità di aumentarne la resistenza in caso di sisma, vista l’alta vulnerabilità evidenziata dalle indagine eseguite.

I lavori che in programma riguarderanno da un lato il restauro del manufatto, con la sistemazione dei giunti, l’impermeabilizzazione e la protezione del calcestruzzo danneggiato, il rinforzo di travi e traversi, il ripristino del parapetto, l’adeguamento degli scoli per l’acqua piovana, e una nuova pavimentazione; dall’altro l’opera comporterà un complessivo miglioramento sismico, con interventi mirati su spalle e pile, che consentiranno al manufatto di resistere all’azione trasversale e longitudinale di un eventuale terremoto.

Viabilità alternativa
Viabilità alternativa

Il servizio di trasporto pubblico locale subirà delle modifiche per l’intera durata dei lavori. Verranno infatti sospese le fermate Svt di Via Cristoforo Colombo e dell’ospedale vecchio. Le fermate più vicine saranno quelle di viale Trento, località Maglio di sotto, e di viale Carducci, all’incrocio con via Petrarca. Per consentire una corretta gestione del traffico è stata poi predisposta anche la viabilità alternativa, segnalata sul posto ed anche ai principali accessi alla città.

In particolare, per chi proviene da Sud, l’accesso all’area di Oltre Agno potrà avvenire da Via Enrico Fermi, proseguendo su viale Europa e quindi uscendo allo svincolo di via Soster oppure lungo la strada provinciale 246 e poi per via Leopardi. Per i mezzi provenienti da Nord, invece, è consigliato l’accesso lungo via dei Lanifici, viale Trento e via Leopardi. Come detto, alla chiusura delle scuole, il passaggio sul ponte sarà vietato anche ai pedoni. L’accesso a piedi o in bici da sud potrà avvenire attraverso il percorso Prien Am Chiemsee, con imbocco dalla passerella pedonale di via Pascal. Per maggiori informazioni, sono a disposizione gli uffici della direzione lavori pubblici, al numero 0445 428100.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *