Pfas, una marcia dei sindaci a tutela dell’acqua

Lonigo – Marcia silenziosa per la tutela dell’acqua, a Lonigo. Naturalmente parliamo dell’acqua contaminata da Pfas, mentre i protagonisti di questa iniziativa di protesta e sensibilizzazione sono i sindaci dei comuni più direttamente interessati dal problema. Ed è stato proprio il sindaco di Lonigo, Luca Restello, ad organizzarla assieme ai primi cittadini di Sarego, Noventa Vicentina, Veronella Zimella, Albaredo d’Adige, Presasana, Bevilacqua, Bonavigo, Legnago e Roveredo di Guà, che naturalmente vi prederanno parte.

L’iniziativa è in programma per mercoledì 22 marzo, con partenza alle 18, da piazza Garibaldi, a Lonigo, e arrivo al centro di potabilizzazione di Madonna. Si sarà anche un breve momento di preghiera nel vicino santuario dedicato alla Madonna dei Miracoli. Sarà una marcia silenziosa di soli sindaci per chiedere aiuto, sostegno e finanziamenti per a 500 milioni di euro, agli enti superiori, ovvero allo Stato e alla Regione del Veneto.

I sindaci inviatati alla marcia sono comunque tutti quelli delle province coinvolte dall’inquinamento delle falde da Pfas, quindi tutti i sindaci delle province di Vicenza, Verona e Padova. Ma perché solo i sindaci? “Perché sono i rappresentanti ufficiali delle comunità – risponde il primo cittadino di Lonigo -: quando sfila un sindaco con la fascia tricolore sfila in realtà tutta la sua comunità, che lui rappresenta proprio con quella fascia. I cittadini delle tre province sollecitino i loro rappresentanti a partecipare alla marcia”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *