Breaking News

Ovest Vicentino, una Centrale unica di committenza

Arzignano – Nasce la Centrale unica di committenza dell’ovest vicentino, che raggruppa i Comuni di Arzignano, Crespadoro, San Pietro Mussolino, Nogarole, Altissimo, Chiampo, Trissino, Gambellara e Montorso. L’accordo è stato sottoscritto lo scorso 12 gennaio ed è ora pienamente operativo. Si tratta di una tappa importante nella vita amministrativa degli enti locali della zona che, conformandosi al dettato legislativo, hanno optato per lo strumento della convenzione per dare attuazione a quanto previsto.

Il Codice dei contratti pubblici prevede che i comuni non capoluogo di Provincia effettuino i loro acquisti di lavori, beni e servizi in forma aggregata. Si tratta di una forma di accentramento della gestione delle gare ad evidenza pubblica, introdotta dal legislatore per razionalizzare la spesa pubblica. L’obiettivo della norma è quello di eliminare costi inutili connessi alla frammentazione della fase procedurale di acquisizione di lavori, servizi e forniture.

Ente capofila e sede della Centrale unica di committenza è Arzignano, mentre i Chiampo, Altissimo e Trissino hanno messo a disposizione personale per ottimizzare l’operatività dell’ufficio. Per quanto riguarda la programmazione del 2017, sono iscritti nel calendario dei lavori 39 procedimenti di gara per un valore complessivo di oltre 23 milioni di euro. 23 di questi appalti riguardano forniture e servizi per un totale di poco meno di 17 milioni, mentre i restanti 16 riguardano lavori, per un totale di sei milioni di euro.

“La Centrale unica di committenza – ha commentato il sindaco di Arzignano, Giorgio Gentilin – apre una nuova era nella gestione del bene pubblico nell’ovest vicentino. Con questo passo dimostriamo di puntare alla virtuosità nella gestione del bene pubblico. Lavoreremo in sinergia nell’importante settore dell’affidamento dei lavori e dell’acquisizione di beni e servizi, andando così a rafforzare la governance comprensoriale”.

“La Cuc –ha aggiunto l’assessore ai lavori pubblici del Comune di Arzignano, Angelo Frigo – è una sorta di cabina di regia che curerà gli adempimenti relativi allo svolgimento della procedura di gara in tutte le sue fasi”. Più in dettaglio, i singoli comuni si occuperanno dei primi passi dell’iter procedurale, in particolare definendo il capitolato tecnico di gara, mentre la Cuc curerà tutto lo svolgimento della gara e provvederà all’aggiudicazione provvisoria. Abbiamo scelto la dimensione della convenzione per proseguire un percorso di collaborazione già avviato anche in altri ambiti e dare più forza ad una visione complessiva dell’area territoriale che va oltre l’ottica campanilistica”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *