Breaking News

Montecchio Maggiore, due arresti in due giorni

Montecchio Maggiore – Continua l’impegno dei carabinieri di Montecchio Maggiore, sia nella lotta allo spaccio di stupefacenti negli ambienti giovanili che nella tutela delle fasce di popolazione più deboli. Nel pomeriggio di martedì, i militari hanno prestato assistenza ad una donna, che si era loro rivolta per denunciare le continue violenze e minacce subite da parte dell’ex compagno, cittadino straniero di 45 anni, responsabile di ripetuti atti persecutori.

M.B. Alam
M.B. Alam

L’uomo era giunto a seguire la malcapitata fino in corso Matteotti, appostandosi nei pressi della stessa caserma dei carabinieri. Nonostante fosse stato individuato dai militari l’uomo continuava a minacciare verbalmente la ex compagna ed è stato quindi arrestato in flagranza di reato. Su disposizione del Pm Claudia Brunino è stato associato al carcere di Vicenza ed oggi si tiene l’udienza di convalida.

Ieri pomeriggio invece, nell’ambito di una attività antidroga, gli stessi carabinieri di Montecchio Maggiore, nei pressi della rotonda del cavallo di Alte, notavano che un cittadino straniero, già noto per le sue attività illecite, che cedeva dello stupefacente ad un giovane italiano. Immediatamente intervenuti i militari hanno arrestato l’uomo, di Mohammed Badrul Alam, di 49 anni, nato in Bangladesh, privo di fissa dimora, disoccupato, pregiudicato, irregolare sul territorio nazionale.

La perquisizione personale ha portato al ritrovamento e  al sequestro di 2,2 grammi  grammi di hashish, mentre altri 4 grammi sono stati trovati in una vicina aiuola, dove lo spacciatore li aveva poco prima nascosti.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *