Arte, Cultura e Spettacoli

L’Accademia Olimpica ricorda Domenico Thiene

Vicenza – L’Accademia Olimpica di Vicenza ricorda la figura di Domenico Thiene, medico vicentino vissuto tra la fine del settecento e la prima metà dell’ottocento, che ebbe occasione di curare, tra gli altri, anche Federico Confalonieri, di passaggio per Vicenza  durante il trasferimento allo Spielberg. Lo farà in un incontro a lui dedicato,  giovedì 23 marzo, alle 17, nell’Odeo del Teatro Olimpico.

“Nello scorrere degli anni – si legge in una nota in proposito dell’Accademia Olimpica -, sono numerosi i personaggi che, pur protagonisti di azioni significative, finiscono con il venire dimenticati dai più. È questo certamente il caso di Domenico Thiene (Sossano 1767 – Vicenza 1844), medico illustre ai suoi tempi, ma oggi conosciuto solo da pochi. L’incontro di giovedì vuole rievocarne la figura e l’opera, rendendo il giusto merito alle innovazioni da lui introdotte in campo medico”.

Moderato dal presidente dell’accademia, Gaetano Thiene, e da Alberto Cogo, cultore della storia di Sossano, l’appuntamento si articolerà attraverso tre relazioni. La prima, affidata all’accademica Albarosa Bassani, consentirà di conoscere più da vicino la Vicenza nella quale Domenico Thiene visse e operò. Della sua attività medica e dei suoi vasti interessi intellettuali parlerà l’archeologo Franco Mattiello, mentre Alberto Zanatta, paleontologo dell’Università di Padova, si soffermerà sul prezioso reperto che, nel 1823, Domenico Thiene donò all’ateneo patavino: la quinta vertebra lombare di Galileo Galilei. L’ingresso all’incontro è libero e gratuito. Informazioni sul sito www.accademiaolimpica.it.

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button