Mandolini e chitarre per musiche di altri tempi

Vicenza – Prosegue la stagione di concerti dalla associazione musicale Incontro sulla Tastiera, al Teatro Comunale di Vicenza. Il prossimo è un appuntamento che spicca per originalità e mira a promuovere un repertorio di nicchia, legato alla grande tradizione delle orchestre a plettro. E’ per domani sera, al Ridotto, alle 21, quando sarà di scena l’Ensemble di mandolini e chitarre delle Venezie, diretto da Maura Mazzonetto, che per l’occasione si esibirà assieme alla classe di mandolino del Conservatorio Pollini di Padova, in un programma che spazierà tra lo storico e il contemporaneo.

L’Ensemble è una attività dell’associazione culturale Agape ed è nato nel marzo del 2014 come prosecuzione ed ampliamento della fortunata esperienza del Quartetto a pizzico Riccardo Drigo. Il suo impegno è quello di riportare sui palcoscenici la grande tradizione italiana degli strumenti a pizzico, che proprio in area veneta ha avuto  inizio durante il Rinascimento grazie prima alle famiglie di liutai Tieffenbrucker e Sellas, proseguendo poi nel Barocco attraverso i magnifici concerti per mandolino di Antonio Vivaldi e Johann Hasse, ed i bellissimi strumenti costruiti da Giuseppe Molinari; fino ad arrivare ai cammei presenti nelle opere di Ermanno Wolf-Ferrari.

“Storicamente, a livello europeo – spiega una nota dell’associazione musica vicentina -, l’unione tra mandolino e chitarra si consolida tra la fine del ‘700 e la prima metà dell’800, ma è a metà del ‘900 che l’attività editoriale ottiene la massima diffusione. E tra le tante, di carattere per lo più melodico, emerge anche una produzione di stampo virtuosistico dovuta ad importanti musicisti. Il repertorio di musiche per mandolino è, quindi, molto ampio: da un lato strumento popolare, dall’altro impiegato anche nella musica colta, e persino nell’opera lirica. Celebri gli esempi di Antonio Vivaldi, di Mozart, che lo inserì nel suo Don Giovanni, e Beethoven che gli dedicò quattro sonatine”. Per ulteriori informazioni: www.incontrosullatastiera.it.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *