Breaking News
Il segretario generale provinciale di Cisl Vicenza Raffaele Consiglio
Il segretario generale provinciale di Cisl Vicenza Raffaele Consiglio

Il congresso conferma Consiglio segretario Cisl

Vicenza – Raffaele Consiglio confermato oggi alla guida della Cisl Vicenza, per i prossimi quattro anni. A rieleggerlo è stato il Consiglio generale, con 81 voti su 83, a conclusione del dicottesimo congresso provinciale dell’organizzazione, in Fiera a Vicenza. Confermati, assieme a lui, anche i componenti della segreteria, ovvero Lorenza Leonardi e Riccardo Camporese, ed eletti i delegati vicentini che parteciperanno al congresso regionale del 10 e 11 maggio, a Mogliano Veneto. Intitolato “Progettare il territorio, rigenerare comunità. Con il sindacato per un nuovo sviluppo”, il congresso è stato uno spazio di riflessione e dibattito intorno ad alcuni temi strategici e alle questioni aperte del vicentino.

Nato a Villaricca, in provincia di Napoli, nel 1965, Consiglio ha all’attivo oltre venticinque anni di lavoro e impegno in Cisl. La sua attività sindacale prende inizio nel friulano, nel 1990, come delegato in un’azienda del settore del commercio di San Vito al Tagliamento. Nel 1992 entra nella segreteria di Fisascat Cisl di Pordenone, provincia in cui nel 1995 entra in segreteria di Fim. Sempre coi metalmeccanici, nel 1997 è eletto segretario generale dell’alto Friuli. Si sposta poi a Vicenza, dove nel 2005 è eletto in segreteria di Fim Cisl, operando nella zona di Thiene. È segretario provinciale della categoria dal 2009 al 2016, anno in cui è eletto segretario generale di Cisl Vicenza a seguito del passaggio di Gianfranco Refosco alla segreteria di Cisl Veneto.

“In questi giorni – ha sottolineato, dopo il congresso, Consiglio – abbiamo chiesto con forza la costituzione di un tavolo provinciale permanente, che riunisca istituzioni e corpi intermedi e si assuma la responsabilità di coordinare e indirizzare le politiche comunali e di area. È necessario per dare un nuovo slancio allo sviluppo e rigenerare la nostra comunità, ferita e profondamente provata dalle crisi. Noi ci siamo: ci impegniamo a mettere a disposizione le nostre competenze, la nostra presenza capillare nel territorio, il nostro contributo di idee e di proposte. Serve progettare e guidare insieme lo sviluppo futuro del vicentino, per il quale ad oggi non solo non esiste un disegno complessivo e condiviso, ma proprio non esiste un disegno”.

“Cisl Vicenza – ha detto invece il segretario regionale della Cisl, Onofrio Rota – rappresenta nella storia dell’organizzazione veneta un vero laboratorio di pensiero. In un territorio così ricco dal punto di vista del settore manifatturiero, il sindacato ha qui contribuito in maniera molto costruttiva a generare innovazioni contrattuali e premi di produzione. Oltre a progettare e a saper fare, anche intuendo l’evoluzione del manifatturiero, qui la Cisl ha dato alle politiche locali un contributo nei fatti e nell’azione sindacale quotidiana, ma anche nella promozione di nuove idee e proposte”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *