Senza categoria

Teatro e attualità, la Turchia al Comunale di Vicenza

Vicenza – In occasione dello spettacolo “La Bastarda di Istanbul” tratto dall’omonimo bestseller della scrittrice turca Elif Shafak, in programma al Comunale nella stagione di prosa, nelle serate di sabato 11 e domenica 12 marzo, la Fondazione Teatro Comunale Città di Vicenza propone due giorni di eventi e approfondimenti dedicati alla Turchia, alle sue tradizioni, ai suoi rapporti con l’Occidente e ai preoccupanti cambiamenti in atto nel paese.

Il primo appuntamento sarà un incontro pubblico, in Sala Stucchi, a Palazzo Trissino, sabato 11 marzo alle 17 con la giornalista e scrittrice Marta Ottaviani, autrice del libro “Il Reis. Come Erdoğan ha cambiato la Turchia” (2016, Textus Edizoni) e di altri testi come “Cose da Turchi” (2008) e “Mille e una Turchia” (2010), editi da Mursia, dedicati alla Turchia e ai cambiamenti in atto nel paese, di cui la giornalista è considerata uno dei maggiori esperti a livello nazionale, avendoci ha vissuto per quasi dieci anni.

La Ottaviani lavora attualmente per La Stampa e Avvenire; è stata corrispondente dalla Turchia per l’agenzia di stampa Apcom, i quotidiani La Stampa, Avvenire e Liberal, il settimanale Io Donna e Radio 24. È commentatrice per Radio 3 Mondo e Radio Radicale ed è stata editorialista del quotidiano libanese An-Nahar. Il libro spiega bene la metamorfosi della Turchia, paese musulmano, ma con istituzioni laiche, alleato storico dell’occidente e candidato all’ingresso in Unione Europea, attraverso l’ascesa politica e la svolta autoritaria dell’attuale presidente della Repubblica.

Sono ripercorse le tappe fondamentali che hanno segnato questa involuzione: la militanza di Erdoğan nella destra islamica turca, l’illusione di una svolta liberale e filoeuropea, lo scontro prima con i militari e poi con Fethullah Gülen, la rivoluzione mancata di Gezi Parkı, la persecuzione dei giornalisti, la situazione sempre più drammatica della minoranza curda, il golpe fallito del luglio 2016 e le successive epurazioni. Sullo sfondo, la complessa situazione internazionale, dove Ankara ha deciso di giocare un ruolo sempre più autonomo e ambiguo, dalla gestione delle alleanze, inclusa quella con lo Stato Islamico, alla gestione del sogno europeo in chiave puramente utilitaristica.

Il secondo appuntamento, sempre sabato 11 marzo, ma alle 20, è previsto nel foyer del Teatro Comunale di Vicenza, dove il prorettore dell’Università di Padova, Renzo Guolo, esperto e studioso dei rapporti tra religione e politica, Islam in Europa e società e politica nei paesi mediorientali, introdurrà il pubblico ai temi presenti nello spettacolo “La Bastarda di Istanbul”. Prima dello spettacolo, in Sala Grande alle 20.45 gli spettatori potranno assistere all’originale performance di “Libro, che spettacolo!” in cui Paolo Malaguti, autore de “La reliquia di Costantinopoli” presenterà in 10 minuti il suo libro.

L’iniziativa è inserita nel progetto nazionale dell’Agis, giunto al nono anno di vita, che prevede 30 appuntamenti in diverse città, eventi concepiti come “storie” da raccontare in diverse modalità in una quarantina di teatri italiani. Finalista al Premio Strega dell’anno scorso “La reliquia di Costantinopoli” è un romanzo storico che ricostruisce la Costantinopoli assediata dai Turchi nel 1453, unendo elementi reali ad episodi di fantasia.

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Ti potrebbe interessare...
Close
Back to top button