Breaking News
Andrea Scanzi
Andrea Scanzi

Bassano, al via gli “Incontri senza censura”

Bassano del Grappa – Debutta questa sera, martedì 7 marzo, a Bassano, la nuova stagione primaverile di Incontri senza censura, manifestazione culturale che si tiene nella libreria La Bassanese, organizzata dall’omonima associazione culturale, con la stessa libreria e con il patrocinio dell’ordine dei Giornalisti Veneto. Ospite della serata, alle 20.45, sarà l’eclettico Andrea Scanzi, giornalista e scrittore, una delle firme di punta del Fatto Quotidiano, conduttore televisivo e opinionista, oltre che autore e interprete teatrale.

“Se scriverò un altro libro di sicuro farò un romanzo perché non ho più voglia di scrivere biografie o saggi: ne parlo così tanto sul Fatto Quotidiano e in televisione che mi romperei le palle a parlare di Renzi, Grillo, Pd, 5 Stelle, Lega anche nei libri” ha scritto di recente Scanzi… Occasione del suo arrivo nel parterre bassanese è infatti la presentazione del suo nuovo libro dal titolo “I migliori di noi”, uscito da pochi mesi con Rizzoli. Introdotto e moderato da Giampaolo Giacobbo l’incontro con Scanzi sarà una serata sull’amicizia, sull`amore, sul tempo che scorre, sulla musica e il buon vino, sull`Italia e gli italiani.

“Cos’è che, negli anni – si legge nella presentazione della serata -, ci tiene legati a persone che spesso non sopportiamo, e i cui comportamenti reputiamo talora inaccettabili, ma che,  nonostante questo o forse proprio per questo, reputiamo irrinunciabili? In un momento storico in cui si parla di rivoluzioni necessarie ma poi cambia poco, anche in politica, forse l’amicizia, quella vera, è il farmaco per le nostre malattie, il sorriso per le nostre delusioni, l’inaspettato della nostra quotidianità, perché il mondo non sempre è dei furbi”.

Durante l`incontro, ci sarà lo spazio per confrontarsi con Andrea Scanzi sulle sue passioni e sul mestiere di scrittore e giornalista, visto dal suo osservatorio privilegiato. Ci saranno anche letture dal vivo, a cura di Anna Branciforti, del Canzoniere letterario, durante le quali sarà toccato anche il tema del tempo che scorre, della vecchiaia che avanza o della gioventù che si allontana.

In un’intervista Scanzi dice: “mi piaceva raccontare di due amici che vivono questo scorrere del tempo in maniera molto diversa, perché uno dei due lo vive con serenità, mentre l’altro si tinge i capelli, si bombarda di acido ialuronico e di creme di tutti i tipi, cazzeggia, passa da una donna all’altra, con i pregi e i difetti di un eterno giovane. E di essere un po’ ridicolo e caricaturale nel corso del libro se ne rende conto”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *