Basket, il Famila Schio spazza via Broni

Broni – Larga vittoria, per 39-79, questa sera, del Famila Wuber Schio al PalaBrera, contro le biancoverdi della Techedge Broni, nella decima giornata di ritorno del campionato di serie A1 di basket femminile. Dopo un primo quarto poco convincente, che ha visto le pavesi tenere bene il campo, già dal secondo periodo le scledensi hanno sfoderato tutto il loro potenziale, prendendo in mano, nella ripresa, le redini del gioco e tenendole in maniera salda per tutto il resto della gara. Davvero positivo l’esordio con la maglia arancione, ma più in generale nel campionato italiano, di Natasha Howard. Il centro americano ha infatti concluso la sua prima partita con una doppia doppia (19 punti e 10 rimbalzi).

Confuse e poco avvincenti le battute iniziali della contesa delle 18. Anderson mette il primo canestro, 0-2 e poco dopo, Bratka ribalta il risultato, 3-2. Schio sembra avere poche idee in attacco, così insiste, senza fortuna, con il tiro dalla lunga distanza (1/9 dopo su 10 minuti di gioco). In ogni caso al settimo il Famila “conduce” per 3-6 e coach Procaccini ha già cambiato per intero lo starting five, inserendo in quintetto anche il nuovo acquisto Howard. Dopo aver raggiunto la parità, sull’8-8, le biancoverdi sembrano rigenerate e difendono con maggiore aggressività. Anche in attacco osano di più e chiudono il primo quarto avanti di 2, 14-12.

Vantaggio che Ravelli incrementa in avvio di secondo parziale, 17-12. In questa frazione il gioco di Schio è più dinamico e le percentuali al tiro dalla lunga distanza migliorano. Due piazzati di Howard e tre triple (Macchi, Sottana e Tagliamento), fanno fare alle arancioni un gran balzo in avanti, 17-25. Quando il Famila raggiunge la doppia cifra di vantaggio, 19-29, però, le padrone di casa costruiscono un mini-break di 4-0, che vale il – 6, 23-29 e prima dell’intervallo lungo le bronesi accorciano ancora, 28-32.

Al rientro sul parquet dopo la pausa lunga, le scledensi serrano le maglie della difesa e costringono le lombarde a giocare fuori area, con scarsi risultati. In fase offensiva, inoltre, il gioco di Schio è ben costruito e questa combinazione permette alle ospiti di staccare in maniera netta le pavesi, 28-50. Dopo più di sette minuti di gioco, Stokes fa muovere il tabellone per le sue, 30-50, ma il Famila riprende a correre e conclude il terzo quarto sul 31-56.

Dopo il pesante parziale di 3-24 inflitto dalle scledensi nel periodo precedente, Broni, che ha affrontato la gara in formazione ridotta a causa di numerosi infortuni, conferma in questi ultimi dieci minuti di aver esaurito le energie. Il gioco di Schio è bello da vedere (ne è un esempio l’alley-oop di Howard, servita da Sottana, in avvio di frazione) e, nonostante l’ampio margine, le arancioni continuano a difendere ad alti livelli, incrementando il loro vantaggio fino al +40 finale, 39-79.

Broni: Stokes 12, Pavia ne, Colombi ne, Bratka 12, Strozzi, Ravelli 5, Zampieri ne, Bonvecchio ne, Soli 3, Baldan, Richter 2, Fusari 5

Schio: Martinez 5, Howard 19, Bestagno 6, Gatti 4, Tagliamento 8, Anderson 2, Masciadri, Zandalasini 10, Sottana 10, Ress 2, Macchi 13

Ecco gli altri risultati della nona giornata:

  • Venezia – Napoli 67-61
  • La Spezia – San Martino di Lupari 63-68
  • Torino – Battipaglia 71-60
  • Lucca – Umbertide 87-46
  • Ragusa – Vigarano 71-61

Classifica: Lucca 36 (una gara in meno), Venezia 34, Schio 32 (una gara in meno), San Martino di Lupari 30, Ragusa 28, Napoli 26, Umbertide 18, Vigarano 12, Torino e Broni 10, Battipaglia 6, La Spezia 4

Ilaria Martini

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *