Breaking News

Vicenza, rapina in centro. 35enne arrestato

Vicenza – Verso le 3 di questa mattina, sabato 4 febbraio, un uomo di 35 anni di Monselice, in provincia di Padova, è stato arrestato in flagranza di reato, in piazza Garibaldi, a Vicenza, dai carabinieri dell’aliquota radiomobile della Compagnia di Vicenza. Si tratta di Alessio Ventre, senza fissa dimora, gravato da numerosi pregiudizi di polizia, e le accuse che gli sono state mosse sono di rapina aggravata e lesioni personali. Attualmente l’uomo si trova nel carcere San Pio X, a disposizione dell’autorità giudiziaria.

Secondo la ricostruzione dei militari, quella stessa notte, proprio in piazza Garibaldi, il 35enne, avrebbe avvicinato un ragazzo vicentino di 25 anni che stava raggiungendo la sua auto e, sotto la minaccia di una siringa, lo avrebbe costretto a consegnargli il denaro che aveva con sé ed il telefono cellulare. Al rifiuto del 25enne, Ventre gli avrebbe sferrato un pugno in viso, dando il via ad una colluttazione, conclusasi solo grazie al pronto intervento degli uomini dell’arma.

Dopo lo scontro, il ragazzo è andato a farsi visitare all’ospedale San Bortolo. Qui gli è stato riscontrato un trauma al volto, con ferita alla guancia sinistra, giudicato guaribile in quindici giorni. Ventre, invece, è stato accompagnato in caserma, dove i militari hanno ricostruito una serie di rapine che egli avrebbe commesso quella stessa notte. In particolare, poco prima della mezzanotte, secondo quanto ipotizzato dai carabinieri, si sarebbe reso responsabile di due rapine ai danni di altrettanti esercizi commerciali, uno nella zona di piazza Vescovado e l’altro in via Lioy. In entrambi i casi, sotto la minaccia di una siringa, si sarebbe fatto consegnare dei contanti: l’incasso di 100 euro, nel primo caso, e la somma di 40 euro, nel secondo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *